Commenta

Luoghi del Cuore, a un mese
dal termine due cremonesi
nella top ten regionale

Quando manca un mese alla chiusura della nona edizione del censimento nazionale dei ‘Luoghi del Cuore’ organizzata dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) in collaborazione con Intesa Sanpaolo, sono due i luoghi della provincia di Cremona ad essere nella top ten lombarda. Si tratta della chiesa Santa Maria di Bressanoro di Castelleone (quarto posto) e della chiesa di Santa Lucia in città (decima piazza).

Finora sono stati un milione i voti ricevuti per più di 35mila differenti ‘luoghi del cuore’, ma, riferisce il FAI attraverso un comunicato stampa, “migliaia di persone si stanno ancora mobilitando per raccogliere firme a favore delle realtà territoriali a loro più care, con 224 comitati che a oggi si sono registrati sul sito www.iluoghidelcuore.it”. Si tratta di dati parziali, visto che, dicono ancora gli organizzatori, di solito negli ultimi giorni del censimento vengono consegnate al FAI molte raccolte voti, spesso in grado di ribaltare la classifica finale che verrà comunicata nel mese di febbraio 2019.

Doppio l’obiettivo che stimola a partecipare a questa “iniziativa davvero unica e a compiere un gesto d’amore verso luoghi d’arte e natura bisognosi di cure e protezione”. Il primo è la realizzazione di un intervento diretto sulla base di specifici progetti d’azione per i primi 3 luoghi classificati, a cui verranno destinati rispettivamente 50mila, 40mila e 30mila euro, e per il bene vincitore della speciale classifica dei ‘luoghi d’acqua’ a cui saranno assegnati fino a 20mila euro. Il secondo riguarda la visibilità ottenuta dai luoghi votati durante il censimento che, oltre a “sensibilizzare la popolazione sull’importanza del proprio patrimonio e sulla necessità di una sua tutela e valorizzazione, può portare in alcuni casi alla nascita di collaborazioni virtuose tra società civile, associazioni e istituzioni del territorio e trainare così lo stanziamento di ulteriori contributi”.

I luoghi che riceveranno almeno 2mila voti potranno inoltre presentare una richiesta per un intervento sostenuto da FAI e Intesa Sanpaolo, secondo le linee guida che verranno diffuse nel 2019 dopo l’annuncio dei risultati e sulla base delle quali verranno selezionati i beneficiari di contributi economici fino a un massimo di 30mila euro. In totale, nel 2019, verranno messi a disposizione 400mila euro. Per votare c’è tempo fino al 30 novembre: un’occasione “unica per esprimere il proprio amore per l’Italia e condividerlo con chi riconosce nelle bellezze del nostro Paese la propria identità”, come sostiene il FAI. Per esprimere la propria preferenza ci si può recare nelle filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo, sul sito www.iluoghidelcuore.it e con i moduli cartacei scaricabili dallo stesso indirizzo web.

© Riproduzione riservata
Commenti