Un commento

Casalmaggiore conquista
la prima vittoria: 3-0
su Bergamo al PalaRadi

Fotoservizio Sessa

Pomì Casalmaggiore – Zanetti Bergamo 3-0 [25-19; 25-21;]

CASALMAGGIORE – 4 Mio Bertolo, 5 Spirito, 5 Lussana, 7 Marcon, 8 Gray, 9 Bosetti, 10 Radenkovic, 13 Arrighetti, 14 Carcaces, 15, Kakokewska, 16 Pincerato, 17 Rahimova, 20 Cuttino.
All: Marco Gaspari

BERGAMO – 1 Smarzek, 2 Imperiali, 3 Olivotto, 5 Sirressi, 6 Courtney, 7 Tapp, 8 Carraro, 9 Mingardi, 10 Cambi, 17 Loda, 18 Acosta, 19 Strunijak.
All: Matteo Bertini

Prima partita in casa per la Pomì Casalmaggiore, davanti ai 3.102 spettatori del PalaRadi, nella seconda giornata della Samsung Galaxy Volley Cup 2018/2019.

Nel primo set le due squadre si presentano piuttosto equilibrate e vanno avanti punto a punto, con qualche errore di troppo da entrambe le parti, soprattutto in fase di battuta. Poi Casalmaggiore ingrana la quarta e riesce a conquistare qualche punto di distacco sulle rossoblu. E’ lo sprint che serve all squadra per riacquisire fiducia nelle proprie capacità, soprattutto dopo la pesante sconfitta di Conegliano. Casalmaggiore conduce la gara distanziando le avversarie, che in un impeto di Orgoglio, sul 20-13 riescono a riprendere terreno, riuscendo a portarsi sul 22-18. Casalmaggiore non perde però la concentrazione e riesce a mettere la parola fine al set sul 25-19.

La seconda ripresa parte in modo piuttosto equilibrato, con Bergamo più presente in campo che tiene testa alle rosa fino al 12-12. Poi le rossoblu mettono la freccia e riescono a conquistare qualche punto di distacco rispetto alle rosa. La situazione torna a riequilibrarsi sul 18-18, quando le due squadre ricominciano a giocare punto a punto, con diversi errori, soprattutto nell’alzata e in ricezione. Pomì torna a riprendere il controllo sul 21-21, e si porta il 25-21, conquistando anche il secondo set.

Inizia con la solita situazione equilibrata la terza ripresa, con le rosa che cercano però di condurre il gioco, non lasciando troppi spazi alle avversarie e riuscendo così a mettere in tasca qualche punto di distacco. Le orobiche non si lasciano intimorire, cercando di stare con il fiato sul collo alle rosa senza tuttavia riuscire a raggiungerle. Casalmaggiore non difetta di lucidità in questo terzo set, che riesce a condurre fino alla fine, sul 25-23.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    bene Casalmaggiore