Un commento

La Vanoli ingrana
la quarta: al PalaRadi
Sassari piegata 80-73

(foto Sessa)

 

VANOLI CREMONA-BANCO SARDEGNA SASSARI 80-73 (Parziali 26-19, 42-40, 58-59)

VANOLI CREMONA: Saunders 13 Gazzotti 2 . Diener, Ricci 4,Demps 7 Ruzzier 15 , Portannese n.e. ,Mathiang Crawford 24 Aldridge 13. All. Sacchetti
Tiri 2p 24-41 tiri 3p. 7 su 35

BANCO SARDEGNA SASSARI: Spissu 2 Re ne, Smith 10, Bamforth 16 Petteway 9, Devecchi ne Magro, Pierre 3 Gentile , Thomas 11, Polonara 15, Cooley 5 . All. Esposito .
Tiri 2 p. 22-51 Tiri 3 p. 7 su 22.

La Vanoli Cremona ha superato l’esame di maturità. Come lo scorso anno nel match di andata i cremonesi al palaRadi hanno fatto “saltare” il Banco di Sardegna Sassari 80-73 con una prestazione determinata e convincente. Gli ospiti hanno sicuramente sofferto la grande energia mostra dagli avversari per tutto l’arco del match. Si avvantaggia subito il Banco Sardegna: 7 a 0 con Thomas in evidenza. Cremona inizia a macinare il proprio gioco e recupera sino a 10-8 con sei punti di Saunders. Gli ospiti hanno un sussulto, ma l’aggressività difensiva dei padroni di casa li porta a ribaltare la situazione e “monetizzando” al meglio un fallo “antisportivo” di Gentile e due conclusioni di Crawford e Demps: al 10′ termina 26 a 19. Due triple in avvio di secondo quarto per la Dinamo Sassari, ma Diener e compagni sono rapidi nei contropiedi e chiudono 34-32 al 15’. Coach Sacchetti alterna sul parquet Mathiang e Ricci. Crawford porta i suoi sul 39-32 al 18’, Polonara fa valere le sue alte doti e riavvicina i suoi sul 42-40 al riposo. 3 su 22 la percentuale da tre punti dei cremonesi, ancora scarsa.

A inizio ripresa Sassari difende bene e trova positive conclusioni con Petteway e Polonara: al 25′ è 47-51. Rumoreggia il pubblico del PalaRadi per qualche fallo di troppo fischiato contro i cremonesi,ma Ruzzier dà ai suoi il 54-55. Alla mezz’ora il risultato è 58-59. Due triple consecutive di Aldridge fanno volare la Vanoli al 33’ e sul 68-63 e coach Esposito chiama time-out, ma due minuti dopo la Vanoli è avanti 72-67. Ricci sigla il 74-68 al 38’. Un bellissimo canestro di Crawford, il migliore del parquet, e uno in entrata di Ruzzier porta il parziale a 78-71 a cinquanta secondi dalla sirena e ai titoli di coda. La compagine di coach Sacchetti si insedia così con merito nelle zone alte della graduatoria, ma domenica prossima (posticipo televisivo alle 20.45) in trasferta a Pistoia giocherà prima di tutto per la salvezza.

Marco Ravara

 

Fotoservizio Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    grande Vanoli bellissima partita che siamo riusciti a vincere con carattere