Ultim'ora
Commenta

La palazzina storica dell'ex
Soldi cambierà volto: nuovi
spazi per anziani e Alzheimer

La palazzina storica dell’ex Soldi di via Brescia si appresta a cambiare fisionomia, dicendo definitivamente addio alla vecchia suddivisione interna degli spazi. Si va infatti verso la completa ristrutturazione dell’ala sinistra dell’edificio storico di proprietà della Fondazione Città di Cremona e in comodato d’uso a Cremona Solidale: attualmente questa porzione è utilizzata come centro diurno per malati di Alzheimer al piano terra, mentre i piani superiori sono inutilizzati. Entro novembre dovrebbero concludersi i saggi richiesti dalla Soprintendenza per verificare le condizioni dell’immobile, in particolare per gli aspetti decorativi e una volta ottenuto il via libera, l’impresa che si è aggiudicata i lavori, la Beltrami, procederà con la progettazione esecutiva, come previsto nell’appalto. Al piano terra ci sarà ancora il centro diurno Alzheimer ma completamente ammodernato; al primo piano verranno ricavati alloggi per anziani per complessivi 24 posti, che potranno essere utilizzati  a seconda delle esigenze e delle normative regionali, o come casa – albergo o come comunità. Per consentire l’avvio del cantiere, che si svolgerà il prossimo anno ed è reso possibile dal lascito del gioielliere Somenzi, il Cdi Alzheimer verrà temporaneamente spostato nella corrispondente ala di destra dell’edificio. Anche qui sono previste alcune modifiche nella ripartizione degli spazi.

I lavori previsti hanno un valore che supera i 3 milioni di euro. Prende dunque forma, anche se molto lentamente vista la complessità dell’intervento e le lungaggini delle pratiche autorizzative, una ristrutturazione che era nell’aria da molti anni e per la quale si erano ipotizzate diverse destinazioni d’uso, tra le quali addirittura la sede di corsi universitari nel campo sanitario. g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti