Ultim'ora
3 Commenti

Un super Ricci trascina
la Vanoli alla vittoria
su Pistoia: 73-90

ORIORA PISTOIA –VANOLI CREMONA 73-90

Parziali 17-20, 39-42, 54-64.

ORIORA PISTOIA: Bolpin 5, Della Rosa ne, K.Johnson 2, Peak 1, Kruballi 4, Aruda 15, Di Pizzo ne, Martini ne, Querci ne, Severini 2, D.Johnson 13. All. Ramagli

Tiri 2p 25-46; tiri 3p 3-14

VANOLI CREMONA Saunders 11, Baggi, Gazzotti, Diener 14, Ricci 27, Demps 10, Ruzzier 4, Mathiang 8, Crawford 5, Aldridge 11. All. Sacchetti

Tiri 2p 23-43;   tiri 3p 11-24.

La trasferta a Pistoia era considerata insidiosa per la Vanoli Cremona che si confrontava con una formazione ferma sì al palo ma smaniosa di ottenere il primo successo. I lombardi non si sono distratti e con un super Ricci da 27 punti (5 su 8 da tre), la straordinaria regia di Diener ed i miglioramenti di Demps hanno abbattuto la OriOra 90-73 confermandosi la terza forza del campionato. Al tempo stesso i cremonesi hanno già compiuto un passo importante per la salvezza.

Pistoia ha energia ed è trascinata da Dominique Johnson ma Cremona risponde bene agli attacchi dei toscani e si porta sul 7 a 11 al 5’. E’ importante sotto canestro il duello tra Krubally, miglior rimbalzista del campionato e Mathiang. 15-16 al 7’ e Pistoia mette avanti la testa. Al 10’ Cremona conduce 17-20. La Oriora preme sull’acceleratore 25-22 con coach Sacchetti costretto a chiedere time-out. I suoi recepiscono il messaggio e con un parziale di 8-2 si portano sul 25-29 al 14’ . Qualche scelta errata in attacco ed errate letture difensive di Cremona permettono ai biancorossi di rientrare e 33 pari al 15’. Bene Demps e “bomba” di Ricci per il 35-42 e 39-42 all’intervallo. I biancorossi faticano contro la difesa schierata dei biancoazzurri che guadagnano nove punti di margine. “Bomba” di Ricci 42-54 ma scelte infelici, disattenzioni e leggerezze favoriscono i toscani che ritornano in scia con un parziale di 8-0 50-54 al 27’. Cremona tiene in pugno la situazione e si distacca nuovamente 52-61. L’agonismo la fa da padrone in questa fase del match e Sacchetti opta per schierare sul parquet sia Diener che Ruzzier 54-64 al 30’. Quarto fallo di Mathiang e Cremona dà ancora modo a Pistoia di riaccendersi ed 33’ 61-67. Grande azione di Aldridge che recupera palla in attacco e scaglia una “terrificante bomba” per il 63-73 al 35’. Il team di coach Sacchetti “gestisce” bene il cronometro e 63-78. Sotto i colpi degli ospiti Pistoia si arrende e non riesce più a rimontare. Domenica al Palaradi arriva l’OpenJobmetis Varese.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti