Ultim'ora
Commenta

Incontro sull'educazione alla
cittadinanza: 'Far crescere
senso di appartenenza'

Per meglio comprendere le proposta di introdurre l’ora di Educazione alla cittadinanza come materia curricolare nelle scuole di ogni ordine di grado, promossa dall’ANCI e alla quale il Comune di Cremona ha dato la sua adesione, oggi pomeriggio, martedì 20 novembre, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, si è tenuto un incontro pubblico dal titolo Partiamo dai banchi di scuola per formare “buoni cittadini”.

Ha introdotto i lavori l’Assessore alla Trasparenza Rosita Viola, che, dopo aver presentato gli ospiti intervenuti, ha spiegato che l’obiettivo dell’iniziativa è “far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità, che è la base del vivere civile e solidale”. L’ora di Educazione alla cittadinanza, oltre a “far conoscere i principi costituzionali, investirà infatti su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali”. Concetto ribadito da Pier Franco Maffè, Presidente del Dipartimento Istruzione – Formazione – Scuole Infanzia di ANCI Lombardia ed Assessore al Comune di Monza, che ha riconosciuto come “il Comune di Cremona si sia già attivato da tempo nella direzione che è sottesa alla proposta lanciata dall’ANCI a livello nazionale”. La vicesindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri è entrata nel dettaglio della proposta di legge, mentre Simona Pasquali, Presidente del Consiglio comunale, si è soffermata sul progetto di conoscenza e di approfondimento delle funzioni istituzionali del Comune realizzato attraverso incontri con le scuole e le viste a Palazzo Comunale.

A nome dell’Associazione 25 Aprile, Piergiorgio Bergonzi ha illustrato il progetto pluriennale verso una didattica della Costituzione dal titolo ‘Conoscere la Costituzione – Formare alla cittadinanza’. Infine, Fabio Bruno Fasanini, presidente del Comitato dei Genitori dell’Istituto Comprensivo Cremona Due, ha parlato delle iniziative di educazione alla cittadinanza e di scuola aperta attraverso la partecipazione attiva dei genitori. Nel frattempo, sino al 30 novembre prossimo, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, il mercoledì dalle 8.30 alle 16.30, a SpazioComune (piazza Stradivari 7), è possibile firmare a sostegno di questa proposta di legge.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti