Ultim'ora
Commenta

Treni, altra mattina
memorabile: a Canneto tutti i
passeggeri giù per 'manovra'

CANNETO SULL’OGLIO – “Dovete scendere dal treno!”. Questo il messaggio dato questa mattina ai viaggiatori giunti – con il 20336 – a Canneto sull’Oglio. E perché mai? Di grazia… perché il treno deve fare manovra! Tutti giù, piuttosto scocciati, in tanti ormai consci di una situazione che ormai rasenta il paradossale. “Siamo a Canneto – scrive M. – ci hanno fatto scendere dal treno tutti così a caso. Il treno è tornato indietro ed ora stiamo aspettando, non si sa per quale motivo assurdo…”.

Il motivo lo fornisce il sito di Trenord. “il treno 20336 (Parma 06:13 – Brescia Est 08:08) è rimasto fermo 25 minuti nella stazione di Canneto sull’Oglio, per un guasto agli impianti di circolazione, di competenza Rfi”. Questo il messaggio. Che di per se spiega tutto, e non spiega nulla.
“Buongiorno – ci dice C., altra pendolare che ci tiene costantemente informati – stamattina 20336 fermo a Canneto con tutti gli utenti giù dal treno per le manovre di cambio binario nonchè ritardo… Per ora i minuti di ritardo sono 20, siamo tutti giù dal treno, stanno cambiando il binario e per le manovre ci hanno chiesto di scendere. So solo che sono andati lontano a fare le manovre, ripartiamo con 25 minuti di ritardo”.
25 minuti di ritardo a Canneto, ma al peggio non c’è mai limite. In direzione opposta le cose non vanno meglio. E’ il caso del 20331. “Altra vergogna, linea Brescia Parma, a quest’ora dovremmo essere arrivati a Parma – spiega T. – invece siamo fermi a Casalmaggiore, non conto neanche i minuti di ritardo. Siamo ripartiti, si viaggia con circa 35 minuti di ritardo, e treno che ogni tanto si ferma in mezzo al nulla”. Alla fine il ritardo sarà di 32 minuti.

Ma non sono gli unici: il treno 20334 (Mantova 07:50 – Parma 09:20) oggi terminerà il viaggio nella stazione di Piadena, a causa di un guasto ad uno scambio, di competenza Rfi, lungo la linea.
Il treno 20333 (Brescia Est 06:50 – Parma 08:48) viaggia con 15 minuti di ritardo, per le ripercussioni di un guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni lungo la linea, di competenza Rfi.
A 8.40, il treno 20338 (Parma 08:13 – Brescia 10:08) non è ancora partito. Partirà con 22 minuti di ritardo.
“Ma la volete sapere l’ultima? Questa davvero è ‘poesia’, ormai bisogna sdrammatizzare per non piangere, il treno che parte da Mantova e va a Parma, quello delle 8.59 da Casalmaggiore per intenderci… arriva a Piadena e a Piadena viene sopresso, termina la corsa… hahahha questa davvero è stupenda… arrivare a metà corsa e decidere cosi a metà corsa di terminarla… questa davvero è clamorosa. Io sapevo che i treni venivano soppressi prima che partissero, invece no, trenord si è evoluta e modernizzata adesso sopprime i treni non solo prima di partire ma anche a metà corsa… grandissimi!”
Il sito di Trenord alle 5.40 di questa mattina aveva annunciato i disagi. Possibili ritardi fino a 30 minuti, limitazioni e variazioni a causa di un guasto, di competenza RFI, alla linea elettrica che si è verificato nella stazione di Brescia. I guasti dunque dovrebbero essere due: in stazione a Brescia e lungo la linea. La giornata è appena iniziata. E – se l’inizio non inganna – non sarà una giornata positiva per i pendolari. Questa al momento l’unica certezza.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti