6 Commenti

Famiglia rom di Cremona
fermata a Piacenza: nel baule
oggetti atti ad offendere

Giravano a Piacenza dicendo che dovevano consegnare il proprio curriculum: una scusa poco credibile quella utilizzata da due romeni residenti a Cremona, che nel pomeriggio del 3 dicembre sono stati fermati da una Volante in città. Gli agenti hanno fermato la Ford Mondeo a bordo della quale biaggiavano tre persone: una famiglia di rom di 47, 49 e 16 anni, ossia marito, moglie e figlia.

Dai controlli effettuati dagli agenti la minorenne è risultata incensurata mentre i genitori avevano alle spalle numerosi precedenti per furto, rapina, ricettazione, truffa nonché ben due divieti di tornare nel comune di Monticelli. Ai poliziotti hanno raccontato di essere a Piacenza per consegnare un curriculum che però si erano dimenticati. Ma nell’auto i poliziotti hanno rinvenuto una serie di attrezzature piuttosto inquietanti: cacciaviti, pinze, forbici. Tanto che sono stati denunciati per porto abusivo di oggetti atti all’offesa. Nei loro confroni è anche stato avviato il procedimento che porterà all’emissione del foglio di via da Piacenza.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Rispedirli in Romania no?

  • Illuminatus

    Alceste Ferrari… ? Ci sei…? Helllloooooo…..?

  • Roberto

    Hanno sentito cantare “Romagnia mia”… ma hanno capito Romania mia e pensavano di essere a casa loro

    • coD77

      Invece erano in Itaglia

  • Mirko

    Via da cremona, via dall’Italia, biglietto andata per Romania e via la figlia che è minorenne

  • Andrea

    Cacciaviti, pinze e forbici…..? oggetti inquietanti….? cioè fatemi capire: hanno fermato papà, mamma e figlia in macchina con cacciaviti, pinze e forbici, ci hanno fatto un articolo di giornale (?!) e ha già 4 commenti….? OK.