Cronaca
Commenta

L'associazione 'Giorgio Conti' regala a Christian un lettore testi per aiutarlo a studiare

Christian Ogliari, di Agnadello, ha 12 anni e a causa dell’Amaurosi congenita di Leber, una malattia genetica che colpisce la retina, è diventato cieco. Per consentirgli di studiare e imparare proprio come i suoi coetanei, l’associazione Giorgio Conti di Cremona gli ha fatto un regalo di Santa Lucia particolare: un lettore automatico di testi, che permette anche la registrazione delle lezioni. Il dono è stato consegnato pochi giorni fa nella sede della Onlus da sempre vicina ai bambini malati, in via Mantova. Ad accogliere Christian e il papà Giuseppe sono stati Federico Lucchini e la presidentessa Adriana Rinaldi Conti: “Abbiamo cercato di individuare, anche attraverso i suggerimenti dei genitori, uno strumento il più possibile adatto alle esigenze di Christian”.

A spiegare al ragazzino il funzionamento di supporto e telecomando è stato Fabio Violini dell’azienda ‘La tela del ragno Srl’, specializzata in strumenti informatici all’avanguardia. Posizionando i libri al di sotto della speciale telecamera si ottiene la lettura dei testi, con possibilità di riascoltare e memorizzare. Ma è anche possibile inserire schede per la lettura di audiolibri, ascoltare musica e registrare le lezioni scolastiche. Il tutto in modo semplice e intuitivo, come lo stesso Christian ha potuto constatare.

Come sempre l’aiuto della Onlus cremonese non si è fermato lì: Rinaldi ha messo in contatto il 12enne con Riccardo Ghirardi, 18enne di Villanova sull’Arda che ha a sua volta perso la vista e che nei mesi scorsi ha ricevuto dalla ‘Giorgio Conti’ un’altra tipologia di telecamera per la lettura dei testi. “Gli strumenti sono differenti perché lo sono le esigenze e l’approccio dei ragazzi: Riccardo fa le superiori, Christian la seconda media – ha spiegato ancora la presidentessa – Ma credo che potranno aiutarsi a vicenda”. E infatti i due sono diventati amici e si sentono spesso al telefono. Entrambi, grazie alla tecnologia e soprattutto grazie all’aiuto dell’associazione che quest’anno festeggia il 30esimo di fondazione, potranno trascorrere un Natale più sereno.

© Riproduzione riservata
Commenti