7 Commenti

Spaccio: il cremonese trovato
con quasi 100 gr di hashish
patteggia un anno e 6 mesi

Ha patteggiato un anno e sei mesi di reclusione, D.Z., cremonese di 59 anni, operaio in un’azienda agricola, arrestato dalla polizia lunedì 3 dicembre perché trovato in possesso di 96 grammi di hashish. L’uomo, assistito dall’avvocato Guido Maria Giarrusso, è agli arresti domiciliari con l’accusa di spaccio (ha il permesso di recarsi al lavoro). Il giudice gli ha riconosciuto l’ipotesi della lieve entità. Gli agenti della mobile sono arrivati a lui dopo aver fermato a Sospiro una donna che aveva attirato l’attenzione degli investigatore per dei movimenti sospetti. Addosso le erano stati trovati tre grammi di hashish e per lei era scattata la segnalazione alla Prefettura per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale. Le indagini hanno poi condotto allo spacciatore. Nei confronti di D.Z., che alle spalle ha diversi precedenti, era scattata la perquisizione personale e domiciliare nel corso della quale erano stati trovati 74 grammi di hashish all’interno degli scaffali di un mobile nella cucina dell’appartamento, denaro contante pari a 20 euro suddiviso in 4 banconote da 5 euro, due pezzi da 8,6 e 8,7 grammi di hashish.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Gianluca Boldrini

    Pena esigua [cit.]
    Negli USA si faceva anni e anni di galera, ma qui ovviamente….[cit.]

    • Mario Rossi SV

      Disse l’omonimo dell’autrice del famoso termine “risorsa”…

      • Gianluca Boldrini

        Disse l’omonimo dell’evasore milionario…..

        • Mario Rossi SV

          Sarei l’omonimo di un 9 volte campione del mondo tu invece sei l’ononimo di una campionessa di c@gate.

          • Gianluca Boldrini

            Potremmo stare giorni ad elencare Rossi che hanno fatto chissà cosa e chissà come, ma tu NON sei loro come io NON sono quella signora. E’ offensivo e infantile etichettare le persone solo perché si chiamano come qualcun altro.

    • lucanab83

      Negli Usa 11 paesi hanno legalizzato e il presidente Trump sta’ spingendo a legalizzare in tutti gli altri stati. E cmq non so’ fino a che punto avrebbe fatto la gabbia in America.

      • Gianluca Boldrini

        Le mie erano citazioni di commenti ad un articolo di pari argomento ma che non vedeva coinvolto un cremonese. Li ho riportati per “par condicio” visto che gli autori si erano indignati cosi tanto di la e così poco di qua.