2 Commenti

Viaggiavano con 143
esemplari di uccelli stipati
in scatoloni: due denunciati

143 tordi stipati in scatoloni a bordo di una Nissan, senza gli anellini identificativi e privi della necessaria documentazione. E’ quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Stradale di Cremona martedì 18 dicembre alle 20, durante un normale controllo lungo la carreggiata nord dell’autostrada a21, in prossimità del casello di Cremona. Mentre controllavano il veicolo i poliziotti notavano che dai sedili posteriori provenivano dei rumori. All’interno di contenitori in cartone e legno coperti da un telo, venivano scoperti i volatili, conteggiati poi in un totale di 143. In particolare si tratta di varie tipologie del genere ‘turdus’: 90 tordi sasselli (turdus iliacus), 34 tordi bottacci (turdus philomelos), 18 merli (turdus merula) e 1 cesena (turdus pilaris).

Autista e passeggero del veicolo sono ora indagati in stato di libertà per i reati di maltrattamento di animali e ricettazione in concorso. La Stradale, al comando di Federica Deledda ha quindi allertato il servizio veterinario dell’Ats che ha rappresentato la necessita’ di procedere al rilascio e all’inserimento in ambiente naturale dei volatili. Una volta ottenuto il nulla osta dell’autorità giudiziaria, gli animali  sono stati successivamente affidati alla polizia locale della Provincia di Cremona che ha provveduto alla loro liberazione in un individuato e adeguato habitat naturalistico.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Italiana

    Ottimo

  • dapicus

    Il malaffare nascosto della caccia . Non se ne può più di questa pratica assurda