Un commento

Vanoli, ripartire dopo il
ko con Brescia, ma Brindisi
è simile alla Germani

(foto Sessa)

Non c’è tempo per la Vanoli Cremona per esaminare la sconfitta interna di sabato sera nel derby con la Germani Brescia. Resta solo il fatto che secondo parecchi nostri protagonisti, nel finale di gara sono stati commessi errori che hanno comportato l’amaro stop. Bassa percentuale nei tiri liberi e molti rimbalzi concessi in attacco ai bresciani che hanno fruttato utili ‘secondi tiri’. E’ stata in pratica la partita della rabbia di Brescia (eliminazione dall’Europ Cup) contro la ‘ragione’ e la pianificazione della Vanoli. Demps e compagni devono immediatamente ‘resettare’ voltare pagina perché c’è alle porte la trasferta di oggi, mercoledì 26 dicembre e festività di Santo Stefano, a Brindisi. Palla a due’ contro la Happy Casa alle ore 19.05.

La compagine bancoazzurra è chiamata ad un duro confronto al PalaPentassuglia dove il tifo locale fa molta pressione. Reduce da tre sconfitte consecutive, la squadra di coach Frank Vitucci nonostante l’assenza dell’infortunato Wes Clark, play titolare (saranno lunghi i tempi del recupero) ha fatto un regalo natalizio ai propri tifosi superando la forte Virtus Segafredo Bologna altro concorrente alla qualificazione per la Final Eight di Coppa Italia (dal 14 al 17 febbraio 2019 a Firenze, ndr). Nel roster spiccano i nomi di BanKs, Brown. Chappell, Rush, Gaffney, Moraschini e degli ex Vanoli Wojciechowski e Cazzolato. Banks è il catalizzatore dei giochi offensivi pur in un contesto di forte intensità difensiva in cui si distingue Gaffney considerato il collante del reparto.

Sul parquet i pugliesi hanno la tensione nervosa adeguata e fisicità esasperata disponendosi con reattività e cuore. L’avversario paga dazio se ha un atteggiamento difensivo debole, venendo prontamente punito. L’Happy Casa Brindisi è una squadra compatta, che trova spesso le risorse necessarie in ambiti non solo prettamente tecnici preservando freschezza e padronanza del campo. La Vanoli è avvertita: Brindisi è simile alla Germani Brescia come organizzazione di gioco, quindi occorrerà massima attenzione e concentrazione dal primo all’ultimo secondo.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    PARTITA SIMILE SPERIAMO CHE CAMBI IL RISULTATO.
    MEO SACCHETI E’ UN EX VUOLE FARE BELLA FIGURA