Cronaca
Commenta

Sventato furto ai danni di un 64enne in vacanza: non si escludono altri colpi simili

Nel corso della notte tra il 27 ed il 28 dicembre, i Carabinieri del Norm di Cremona sono intervenuti in via Giordano su richiesta di un cittadino che, svegliato da alcuni colpi di piccone, affacciandosi si è accorto che nella casa di un vicino, un 64enne in quel momento assente perché in vacanza, vi era una luce di una torcia accesa.

Al momento dell’arrivo della pattuglia dei Militari, giunta sul posto per il controllo richiesto, probabilmente avvertito da uno più complici con funzioni di ‘palo’ posizionati all’esterno, il ladro ha lanciato un borsone dal balcone per farlo recuperare dai complici ed è saltato a sua volta dal balcone. Uno dei complici ha quindi cercato di raccogliere il borsone, ma disturbato dagli uomoini dell’Arma, ha desistito dandosi alla fuga a piedi. Nel frattempo era già partito uninseguimento nei confronti del primo ladro intercettato all’uscita dell’abitazione e che saltato dal balcone stava fuggendo anch’egli a piedi. Questi è comunque riuscito a far perdere le tracce nascondendosi in una vicina area verde.

All’interno del borsone recuperato, i Carabinieri hanno rinvenuto molti monili in oro ed altri oggetti che dal sopralluogo effettuato sono risultati essere stati rubati dall’abitazione del 64enne in vacanza ed in particolare dall’interno di una cassaforte aperta utilizzando un flessibile. Le ricerche dei malviventi sono proseguite per tutta la notte con una ‘battuta’ della vasta area di campagna circostante, da parte di più equipaggi dell’Arma fatti convergere nella zona. La refurtiva è stata restituita al proprietario rientrato subito dalla vacanza.

Continuano le indagini dei Militari al fine di identificare gli autori del furto e di altri episodi che non si esclude possano essere stati commessi negli ultimi giorni e che potrebbero essere non essere stati ancora scoperti dai proprietari temporaneamente assenti per le festività. La Compagnia di Cremona, agli ordini del Maggiore Rocco Papaleo e sempre molto attenta nel settore della prevenzione e repressione dei reati predatori, coglie l’occasione per invitare i residenti a segnalare qualunque persona, veicolo o anomalia sospetta che dovessero notare. Qualunque notizia che possa giungere alle pattuglie in questo periodo incrementate, proprio per favorire il controllo del territorio in favore della prevenzione dall’attività predatoria, può diventare un punto di partenza o il fattore determinante per impedire ai malfattori di portare a termine questi odiosi reati.

© Riproduzione riservata
Commenti