Commenta

La Csv-Rama
Ostiano a Vigevano
per il riscatto

La Csv-Rama Ostiano è uscita sconfitta ma non demoralizzata dal match che l’ha vista soccombere per 3-1 contro la capolista imbattuta Futura Giovani Busto Arsizio. Un match che ha confermato le qualità delle ragazze di coach Bolzoni, brave a tenere sempre sulla corda le forti avversarie, ed alle quali è mancato solo un po’ di cinismo per far fruttare l’ottima prestazione.

La cornice di pubblico ha senza dubbio impreziosito il match ma ora è tempo di lasciarsi alle spalle quanto successo sabato e proiettarsi a quanto avverrà sabato 12, alle 18, sul campo della Florens Vigevano. Il calendario vede Ostiano contro la quarta forza del campionato, formazione esperta, talentuosa e che tra le mura amiche ha patito solo due sconfitte con Busto (3-2) e Lecco.

Tra le fila della Florens i due attaccanti di riferimento sono senza dubbio la schiacciatrice Coulibaly, attaccante fisico e potente con altezze e traiettorie di difficile lettura, e Stefania Mo, opposto tecnico ed efficace difficile da limitare. Al palleggio la giovanissima Gullì ha sostenuto  senza tentennamenti la regia ma potrebbe essere arrivato il momento del rientro da titolare dell’ex Pomì Casalmaggiore Gloria Trabucchi.

In posto quattro, al fianco di Coulibali agirà l’esperta Isabella Milocco (già in A2 a Vicenza) mentre al centro ci saranno l’ex Villa Cortese Claudia Crotti e Angelica Facendola mentre Giorgia Colombo sarà il libero, aggiunta di recente al roster dopo il ko di Giacomel. Coach Bolzoni dovrebbe optare per il sestetto collaudato con il dubbio al centro dove Feroldi, Frugoni e Barbarini si giocheranno le due maglie da titolari.

ore 18, PalaBonomi di Vigevano (Viale della Libertà n. 36)
Florens Re Marcello Vigevano: Gullì, Facendola, Crotti, Mo, Coulibali, Milocco, Colombo (L), Trabucchi, Armondi, Ghia, Giacomel e Magani. All. Colombo.
Csv-Rama Ostiano: Arcuri, Boninsegna, Frugoni, Dalpedri, Vidi, Barbarini, Paris (L), Zagni, Ravera, Feroldi, Visioli, Braga. All. Bolzoni.
Arbitri: Di Dio e Di Bari.

© Riproduzione riservata
Commenti