Un commento

La Vanoli chiude il girone
d’andata battendo
Reggio Emilia 98-81

VANOLI CREMONA – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 98-81
Parziali 28-26, 49-42, 71-59

VANOLI CREMONA: Saunders 15, Ricci 15, Baggi ne, Gazzotti 2, Diener 9, Ruzzier 15, Demps 15, Mathiang 18, Stojanovic, Aldridge 9.  All. Sacchetti
GRISSIN BON REGGIO EMILIA Mussini 7, Candi 13, Aguilar, Gaspardo 11, Vigori ne, Cervi 11, Ortner 10, Rivers 18, Allen 11, Soviero ne. All Cagnardi.
La Vanoli Cremona ha chiuso nel modo migliore il   girone d’andata, battendo al PalaRadi con sicurezza la Grissin Bon Reggio Emilia per 98-81, agganciando il terzo posto in classifica. I biancoazzurri, già con il pass matematico in tasca per la partecipazione alle final-eight di Coppa Italia che andranno in scena in febbraio a Firenze, non si sono sentiti appagati. Del resto l’obiettivo primario da raggiungere è la salvezza per la quale dovrebbero basta ancora tre vittorie.

La Grissin Bon punta in apertura di match sui tiri da tre punti (centrandone tre) mentre i locali su quelli da vicino e sotto canestro 8-9 al 3’. Una “doppietta” di Rivers porta Reggio Emilia sul 11-15. Mathiang con schiacciate corregge a canestro gli errori dei compagni 17-17 al 7’. Saunders è diabolico nel recuperare palloni in difesa che vengono concretizzati in attacco. 28-26 al 10’. Ortner fa valere la sua esperienza e riporta in vantaggio Reggio Emilia 32-30 al 13’. Rimangono attaccate le due contendenti, poi Saunders ed una tripla di Diener fanno allungare Cremona 41-34 al 16’. I biancoazzurri chiudono gli spazi in difesa recuperano palloni e si spingono velocemente in attacco. 21-12 per Cremona a rimbalzo. Il team di coach Sacchetti ha un momento di defaillance ma rimane al comando 49-42 con tiri liberi di Ruzzier. C’è una reazione della Grissin Bon 56-53 al 23’ ma la Vanoli Cremona resta in testa 63-53 al 25’ e tiene sotto controllo la situazione. Reggio Emilia fatica a trovare l’uomo di riferimento nonostante l’esperto Rivers ben controllato) e prova anche la difesa a zona 71-58 al 30’. I lombardi non perdonano in attacco e giocano di squadra con i canestri da tre punti di Ruzzier 89-68 al 36’. I biancorossi capiscono che non c’è più nulla da fare ed ammainano bandiera. Grandissimi a rimbalzo i biancoazzurri che ne hanno catturati ben 45 (su tutti Mathiang e Saunders) contro i 29 di Reggio Emilia.

Domenica inizia il girone di ritorno e Diener e soci saranno ancora al palaRadi contro Trento.
Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    …. eguagliando con mr. Sacchetti il record di punti nel girone di andata di mr. Pancotto nel campionato 2015/16.