5 Commenti

Valorizzazione corso
Garibaldi: dal 26 gennaio
al via una serie di eventi

‘Su e giù per il corso’: questo il titolo della nuova proposta messa a punto dall’amministrazione comunale per animare corso Garibaldi da fine gennaio a maggio. Un progetto di rilancio ma anche la volontà di animare la città in un periodo, quello successivo alle festività natalizie, che notoriamente è sempre stato piuttosto povero di eventi.

“Scopo di questa iniziativa è aiutare non solo corso Garibaldi ma tutto il centro storico, valorizzando una serie di realtà che già durante l’anno abitano la zona” spiega l’assessore Barbara Manfredini. “Ma è anche un modo per inaugurare la nuova pavimentazione, che rende più accogliente anche questa parte di città. Speriamo che tutto questo porti nuovo impulso alla via dello shopping, che si interseca poi con la via delle scuole e della cultura”.

Le iniziative prenderanno il via nel pomeriggio del 26 gennaio con il concerto della Fanfara dei Bersaglieri Pietro Triboldi, che farà esibizioni itineranti da corso Garibaldi alla Galleria 25 Aprile, con soste davanti alla casa di Stradivari. In serata (ore 21) ci sarà poi un concerto di beneficienza per Telethon a Palazzo Cittanova. Il giorno successivo seguiranno gli sbandieratori di Isola Dovarese, che si esibiranno lungo le strade del centro. Un assaggio di quella che sarà un’iniziativa ancora più grande, il 13 aprile, quando si terrà il Campionato Regionale lombardo sbandieratori e musici, con la partecipazione dei dieci gruppi più importanti della Lombardia. Nello stesso fine settimana, dal 12 al 14 aprile, appuntamento anche con la prima edizione della rassegna ‘Sorrisi e Formaggi’, che proporrà una serie di eventi gourmet per attrarre turismo in città, con numerosi spettacoli di animazione e intrattenimento.

Domenica 3 febbraio echeggeranno le note musicali degli oltre quaranta componenti della Filarmonica Castiglionese. Ancora musica con le esecuzioni della Fanfara Città dei Mille e del Brass Quintet Mousikè. Spazio anche al ballo grazie alle performance di Lindy Hop e de La Combriccola del Folk, di Cremona Dance&Co e Teatro Danza Asd, e di nuovo musica con l’Orchestra Monteverdi Junior, gli Archetti di Cremona, il Piccolo Ensemble di Trombe, e un omaggio a Lucio Battisti con Le Luci dell’Est. A tutto questo si aggiungerà un’esplosione di musica, colori ed effetti speciali con un laser show.

Non mancherà il parkour, l’arte di muoversi negli spazi, con Line Breakers. Uno spazio dedicato ai bambini sarà quindi allestito da Confesercenti nella piazzetta antistante Palazzo Cittanova. Da maggio sarà inoltre possibile cimentarsi nell’esperienza di una visita immersiva nei luoghi che hanno contraddistinto la vita e l’attività di Antonio Stradivari grazie ad una applicazione che sarà appositamente realizzata dall’associazione Pro Cremona.

Un ricco ed accattivante programma che vedrà, tra l’altro, nel tratto di corso Garibaldi antistante la casa nuziale di Stradivari, risuonare, sabato 27 aprile, il violino del talentuoso musicista Daniele Richiedei, mentre domenica 28 aprile sarà la volta di Maxime Grizard, undicenne violoncellista parigino, considerato un vero prodigio. E sempre la musica, sino a maggio, sarà protagonista ogni domenica al Museo Civico Ala Ponzone – dove è in corso la mostra Il Regime dell’Arte – con la la rassegna Musica al Museo, ciclo di concerti realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona, il Liceo Musicale A. Stradivari di Cremona e la Scuola primaria “Trento Trieste” ad indirizzo musicale (Istituto Comprensivo Cremona Uno).

“Corso Garibaldi non deve essere intesa come un’isola felice ma come uno spazio che attrae turisti e cittadini verso il centro della città” commenta il sindaco Gianluca Galimberti. “Si tratta di animazioni che facciamo dopo interventi strutturali forti: la ripavimentazione del tratto pedonale di corso Garibaldi, che si affianta al maxi lavoro di riqualificazione fatto a Palazzo Affaitati e a quello che a breve verrà delineato per via Goito”.

Su e giù per il corso “non è la conclusione, ma l’inizio di un percorso” continua il primo cittadino. “Che si affianca tra l’altro alle molte attività che già ci sono in città: i concerti all’Auditorium, quelli al Ponchielli, le mostre in pinacoteca, il Premio Cremona, ecc”. L’evento vede anche il patrocinio delle associazioni di categoria – Confcommercio, Asvicom e Confesercenti: “La forza della sinergia tra imprese, associazioni e realtà della cultura è un valore aggiunto per tutto il sistema Cremona. Ci augurimo che sia il punto di partenza per l’intera riqualificazione della zona” fa sapere Confcommercio.

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    L’evento clou sarà il 26 Maggio…

    • Orto

      Se ci saranno i candidati giusti…

      • Illuminatus

        Infatti.

  • Gianluca

    Ok per il nutrito programma ma: la gente accorrerà anche numerosa per assistere all’evento, e poi? Se non rimane nulla da vedere che non siano vetrine vuote o negozi di riparazione cellulari, lo spettacolo fine a se stesso non incrementa di sicuro il passaggio sul corso.

  • Illuminatus

    Io credo che il commercio e lo spettacolo siano attività diverse tra loro, che non si mischiano. Della serie: mi serve un paio di scarpe, allora vado a sentire della musica (??). Ma chi sono io per giudicare?

    Intanto, conto le vetrine vuote e i parcheggi cancellati per fare posto alle inutili piste ciclabili.