Cronaca
Commenta

Ex caserma Manfredini, Comune conferma interesse per federalismo demaniale

Non è morta l’idea della ‘Cittadella della sicurezza’ nella ex caserma Manfredini. Il Comune, chiamato dal Governo a confermare entro il 31 gennaio il proprio interesse all’acquisizione della struttura di via Bissolati nell’ambito del federalismo demaniale, procederà con una delibera di Giunta in tal senso (e poi con un consiglio comunale straordinario). Operazione di cui si parla da anni,  quella dell’utilizzo dell’ampia area un tempo appartenente al demanio militare e finita ora in quello Civile, dove dovrebbero confluire Polizia di Stato, Stradale e Prefettura consentendo allo Stato un risparmio considerevole sui canoni di affitto: 700mila euro annui; attualmente, infatti, le sedi dei carabinieri e della Prefettura sono di proprietà del Fondo Eridano, a cui pagano un canone annuale, mentre la Questura si trova in una struttura di proprietà dell’Inps.

Dal dire al fare tuttavia ci sono di mezzo parecchi soldi: non è la prima volta che l’operazione, auspicata dagli stessi comandi delle forze dell’ordine, sembra alle porte, ma l’enorme quantità di capitale necessario per la ristrutturazione (inclusa la bonifica di alcune parti del terreno), rende ancora la Cittadella della Sicurezza un’impresa lontana nel tempo. Una volta acquisita l’area a titolo gratuito, il Comune avrà due strade per valorizzarla: farlo di tasca propria o affidarla a investitori privati.

Sempre nell’ambito del federalismo demaniale il Comune confermerà anche l’interesse per l’area a verde nel parco del Morbasco, dietro la sede della Polizia Stradale, oggetto di recente di un intervento di piantumazione.

© Riproduzione riservata
Commenti