6 Commenti

'1001 archi da tutto il mondo'
in concerto in piazza
del Comune il 28 aprile

Svariati artisti di caratura internazionale convergeranno a Cremona dal 26 aprile al 1 maggio per il 47° Congresso Internazionale Esta, associazione europea composta dai docenti di strumenti ad arco, che quest’anno ha scelto la città di Stradivari per ospitare l’evento. Fondata nel 1972 da un gruppo di insegnanti tra i quali si annovera Yehudi Menuhin, l’Esta oggi conta 5000 soci in 32 Paesi.

Per l’evento cremonese sono previste masterclass rivolte ai musicisti, conferenze per gli esperti del settore, ma anche concerti aperti alla cittadinanza, che animeranno il centro storico; il programma è ancora in via di definizione, ma c’è già qualche certezza. L’istrionico violinista e direttore d’orchestra Aleksey Igudesman guiderà centinaia di strumentisti nel concerto in piazza del Comune in programma domenica 28 aprile dal titolo “1001 archi da tutto il mondo”. Sempre nell’ambito delle esecuzioni, si esibirà la Small String Orchestra diretta dal Maestro Kovačič.

Numerose le presentazioni in cartellone, fra cui ‘Insegnamento a distanza ai piccoli violinisti’ a cura di Szilvay Géza e ‘Insegnare violino ai bambini con disabilità’ a cura di Francesca Raimondi, entrambe il 27 aprile. Vittorio Ghielmi e i membri dell’orchestra barocca Il Suonar Parlante terranno una masterclass giovedì 30 aprile. Non mancherà una tavola rotonda, lo stesso giorno, riguardo i metodi e i programmi d’insegnamento degli strumenti ad arco nei diversi paesi europei.

Durante la permanenza a Cremona inoltre, i partecipanti avranno modo di entrare in contatto con quel “saper fare liutario” sancito patrimonio dell’umanità dall’Unesco, fra visite alle botteghe dei maestri liutai e alle collezioni del Museo del Violino

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Nicolini Gualtiero Walter

    Ci hanno battuto. bravi ! la manifestazione Anlai proposta un paio di anni fa era “mille violini” quindi 1001 archi …e’ tutta un’altra cosa infatti potranno far suonare anche le viole e togliendo “suonati dal vento ” possono dire che. e’ davvero tutta un’altra cosa ! Complimenti sindaco

    • Illuminatus

      Mettiti in fila, caro Prof, non sei il primo e nemmeno l’ultimo al quale questi sinistri si appropriano delle buone idee altrui. Sei in ottima compagnia… allegria!!

  • Michele Bufano

    Guardate che non è una gara a chi l’ha fatto prima, chi l’ha ideato prima, chi l’ha inventato prima, di chi è il merito chi è bravo e chi no….sembrano i discorsi che sento alla scuola primaria!
    C’è una buona idea, porta gente, tanta gente in città, c’è musica, cultura, eventi in centro, musicisti internazionali, turisti contenti, albergatori contenti, baristi e ristoratori contenti. EVVIVA!!!!! impariamo a rallegrarci per le cose belle!

    • Illuminatus

      Non è così semplice. Può darsi che, in qualche caso, chi ha avuto l’idea e se l’abbia fatta scippare fosse maggiormente in grado di portarlo a termine, e/o fosse anche disposto a metterci dei soldi suoi.

      Con il risultato di creare un’inizitiva certo di portata internazionale, ma provinciale nella realizzazione (e ci si accorge…) nonché dipendente in maggior parte da soldi pubblici. Non faccio nomi ma gli esempi, ahimé, ci sono.

      Sarebbe meglio collaborare tutti insieme, ma poi qualcuno ha fini politici…

  • Nicolini Gualtiero Walter

    Per prima cosa non ho mai parlato di gara ma solo di una idea che aveva proposto l’Anlai a Cremona partecipata che poteva porre Cremona all’attenzione nazionale con ” mille violini suonati dal vento” cui avrebbero partecipato parenti di Modugno ed una direttrice d’orchestra di caratura internazionale . Visto che mi trascina per i capelli aggiungo che il comune avrebbe stanziato la astronomica cifra di 500 euro e che si era dichiarato disponibile ad allestire il palco in piazza duomo senza alcuna altra collaborazione neppure quella della registrazione delle prenotazioni. Speriamo che questo grande evento venga a costare di meno
    Bene che si faccia e che coinvolga l’Esta da cui fui invitato a tenere a Berna una conferenza sulla liuteria italiana e sulla scuola cremonese quindi ..ben venga una loro collaborazione
    Ho solo voluto sottolineare che hanno cambiato nome ed aggiunto ….uno strumento da 1000 a 1001 e che la cosa mi fa piacere e ….sorridere allo stesso tempo.
    Buona fortuna al Sindaco e alla sua solerte amministrazione Auguri