Un commento

Galleria 25 Aprile, finalmente
iniziata la sostituzione
delle lampade bruciate

AGGIORNAMENTO – Iniziati questa mattina i lavori per la sostituzione delle lampade bruciate sotto la galleria 25 aprile, con l’utilizzo di un mezzo leggero che consente di operare in sicurezza. “Finalmente, dopo anni di trascuratezza e di luci che progressivamente si sono rotte, qualcuno interviene”, afferma Ermanno Pellegrini, titolare dell’omonima gioielleria e  commerciante tra i più attivi nel fare presente, sia attraverso i social, sia direttamente con l’amministrazione comunale,  lo stato di degrado generale in cui versa la struttura.

“Avevo segnalato che la galleria era al buio già due anni fa, quando posammo il tappeto rosso, poi progressivamente la situazione è peggiorata. Ora finalmente si interviene, ma sarebbe bello poter riattivare l’impianto di illuminazione originario (le plafoniere anni Trenta che stanno al centro della galleria, a differenza dei fari posti una ventina di anni fa ai lati della stessa, ndr), sostituendo i neon con luci a led regolabili”. Pellegrini si toglie anche un sassolino dalle scarpe, in merito alla necessità di dover ricorrere ad un mezzo diverso (preso a noleggio da una ditta esterna) da quelli che Citelum sta utilizzando per le strade cittadine: “Non è la prima volta che vengono eseguiti lavori in Galleria, da ultimo per la posa reti antipiccioni, mi sembra logico che dovessero essere utilizzati dei mezzi meccanici adatti alla struttura, che è evidentemente diversa dal suolo stradale”.

L’impianto attuale di illuminazione ha circa una ventina d’anni e le lampade poste ai tempi del vicesindaco Baldani sono ormai giunte alla fine della loro funzionalità. Per il momento vengono cambiate con elementi pressochè identici, perchè in questa fase – aveva spiegato ieri il dirigente dei Lavori Pubblici Marco Pagliarini –  è urgente dare luce all’ambiente coperto, indipendentemente dai progetti di illuminazione artistica che dovrebbero essere fatti per il resto del centro storico.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • monique

    La rimozione di quei graziosi negozietti ambulanti che vendono borse taroccate su tovaglie invece no ? Oltre a cambiare lampade pensate anche al degrado di Cremona che sembra di stare in Africa ! Le tre T di Cremona vanno aggiornate : Turoon , Turas , Taleban 😂