12 Commenti

A marzo al via ‘Degustando
in bottega’: visite dai liutai,
degustazioni e shopping

Un nuovo modo di visitare le botteghe liutarie abbinando la maestria degli artigiani che vi lavorano al gusto e al sapore dei prodotti tipici cremonesi. E’ questa la caratteristica che contraddistingue la nuova iniziativa per stimolare turismo e commercio presentata oggi nella suggestiva cornice della bottega del Maestro Istvan Konya e del figlio Stefano.

Dal 1° marzo prossimo, e per tutti i weekend del mese, alcune botteghe di liuteria del centro si apriranno ai turisti per un’esperienza insolita: sarà infatti possibile accedere ai luoghi dove quotidianamente si rinnova la tradizione che rende Cremona famosa nel mondo e assistere a parte del processo di lavorazione di uno strumento ad arco, accompagnato dalle parole sapienti del maestro liutaio. A conclusione della visita una degustazione di prodotti tipici, come torrone, mostarde, formaggi e altre ghiottonerie, per “gustare col palato oltre che con gli occhi altre eccellenze del territorio cremonese”, come sottolineano dal Comune. A questo si aggiunge la Welcome Card dell’Infopoint in omaggio per scoprire la città con una visita guidata gratuita ed ottenere sconti sugli acquisti in molti negozi, ristoranti e strutture ricettive convenzionati.

“Questo intreccio tra turismo, artigianato, gastronomia e commercio – dichiarano i rappresentati delle associazioni di categoria che realizzano il progetto con il coordinamento del Comune di Cremona – ci è sembrata un’ottima opportunità per presentare la città non come un insieme di segmenti, ma come una realtà ricca di eccellenze, che meritano di essere considerate e vissute insieme. Senza dimenticare i benefici che si generano a ricaduta su tutti i comparti dell’economia cittadina”.

L’iniziativa è completamente gratuita. La visita alla bottega di liuteria, per garantire la giusta organizzazione, dovrà però essere prenotata telefonando all’Infopoint di piazza del Comune: le botteghe dei liutai, infatti, per la loro conformazione non possono accogliere gruppi molto numerosi ed i posti sono limitati. Il giorno individuato a seguito di prenotazione ci si dovrà presentare all’Infopoint per ricevere la Welcome Card, la tessera turistica, gratuita per l’occasione, con la quale potere effettuare una visita guidata il giorno stesso o in altra data. Il gruppo sarà poi accompagnato alla bottega di liuteria per assistere ad alcune fasi del lavoro che vi viene svolto, illustrate dal maestro liutaio. La visita si concluderà con la degustazione di prodotti tipici. Infine, chi mostrerà lo scontrino di quanto acquistato in un negozio cittadino, avrà diritto ad uno sconto per usufruire delle attrazioni destinate ai bambini e posizionate nella piazzetta antistante Palazzo Cittanova.

“Continuiamo a promuovere Cremona puntando sulla nostra identità e sulle nostre eccellenze, realtà diverse ma complementari che la rendono ricca e interessante per la sua complessità: prodotti tipici e liuteria. Ci riusciamo facendo squadra: solo così, infatti, è possibile offrire un’immagine davvero attrattiva e a tutto tondo della nostra città”, commenta l’Assessore con delega al Commercio e Turismo Barbara Manfredini, che aggiunge: “L’aspetto che desidero sottolineare, in quanto davvero fondamentale, è l’impegno di pubblico e privato che lavorano in sinergia per un comune obiettivo: sostenere Cremona come meta turistica”.

I maestri liutai che hanno aderito all’iniziativa sono Massimo Ardoli, Gaspar Borchardt, Federico Fiora, Carlos Roberts, Istvan Konya, Marco Nolli, Giorgio Scolari, Angelo Sperzaga, Shuichi Takahashi e Francesco Toto. Le degustazioni nelle loro botteghe sono offerte da Bella Cremona che mette a disposizione i prodotti e da Cr.Forma che ne cura l’allestimento, con il sostegno economico di Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA, oltre che di Regione Lombardia e Unioncamere attraverso il Bando Wonderfood and Wine.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Bella idea

    • Orto

      Condivido!

  • Jo Pesce

    Ricordatevi che questa è la Manfredini , ma non Alessia

    • Illuminatus

      Infatti, sono botteghe di liutai, non di ciclisti.

  • coD77

    Geniale, la prossima sarà farmaci in edicola o corsi d’informatica dall’arrotino?
    Adesso capisco perchè il tesseramento alla CNA è passato da 85€ a 100€ nell’ultimo anno, bisogna pagare la pubblicità ai liutai

    • marco

      Buongiorno sig. coD77. Mi farebbe molto piacere scambiare qualche opinione con Lei rispetto alle attività della CNA. Potremmo approfondire assieme alcuni temi e ragionare su come migliorare la nostra azione.

      • coD77

        Un miglioramento potrebbe consistere nel non aumentare il tesseramento di quasi il 20% in un anno

        • marco

          Immagino che Lei sia un associato e quindi saprà che la nostra quota associativa è rimasta bloccata per 10 anni, consapevoli delle difficoltà che stavano affrontando le imprese in questi anni di crisi generale. Mi farebbe davvero piacere però argomentare meglio i contenuti della nostra azione, magari in un incontro che ci fissiamo davanti ad un caffè. Credo sappia come contattarmi.

    • Illuminatus

      Wow. Un aumento di EUR 15 all’anno. Sono più di 4 centesimi al giorno!

      • coD77

        Ma no, va benissimo, non vedo l’ora che aumentino del 20% anche la tarsu,l’irpef e le bollette, in fondo sono pochi centesimi al giorno

        • Illuminatus

          Allora aumenta anche tu di qualche centesimo i prezzi! Se sai lavorare decentemente, i tuoi clienti non se ne lamenteranno! Sveglia!

    • Mario Rossi SV

      Ecco qua, visti i commenti precedenti da sinistroide, non avevo dubbi tu fossi di CNA…