Commenta

Youngle Context,
due incontri di successo
al Liceo “G. Aselli”

Successo per i due eventi, curati dell’Informagiovani del Comune di Cremona in collaborazione con il Liceo Scientifico “G. Aselli”, tenutisi nell’aula magna di questo istituto, ed inseriti nel programma della terza edizione di Youngle Context. I due appuntamenti erano rivolti a differenti target e sono stati entrambi condotti da Luca Taverna, Presidente dell’International Experimental School e pioniere italiano della formazione esperienziale e dell’intelligenza emotiva applicata agli adolescenti e agli ambienti educativi e scolastici.

Il primo incontro dal carattere fortemente interattivo, che ha coinvolto 80 studenti delle classi quarte del Liceo “G. Aselli” è stato Continua a sognare. Come trovare la tua strada e creare il tuo futuro. Partendo dalla narrazione in prima persona del proprio percorso di vita, Luca Taverna ha stimolato i ragazzi a guardarsi dentro, a partire da loro stessi per individuare la strada per raggiungere i propri sogni, superando gli ostacoli che si presenteranno. “Ognuno di noi – ha sottolineato – possiede un proprio talento che è importante scoprire e valorizzare. Ma il talento da solo non basta: per raggiungere i propri sogni sono necessari impegno, sacrificio, dedizione e motivazione. Tutto dipende da voi!”.

Il secondo appuntamento, Cambia-Menti. Come è cambiata l’adolescenza oggi e come aiutare i ragazzi a trovare la loro strada, era invece rivolto a docenti, operatori di settore e genitori. Obiettivo dell’incontro, al quale hanno partecipato 50 iscritti, era fornire alcuni spunti per nuove modalità di interazione con gli adolescenti, stimolare la loro curiosità e spingerli ad agire verso un cambiamento. I partecipanti sono stati guidati in una riflessione sull’intelligenza emotiva e sull’autoconsapevolezza per mettersi in discussione: lo strumento principale per favorire questo cambiamento è infatti modificare e valutare in chiave critica le modalità comunicative con i ragazzi, trasmettendo loro fiducia così che possano credere nelle loro capacità e potenzialità, traendo insegnamento dagli errori.

“Questi due appuntamenti della terza edizione di Youngle Context, così come i prossimi che si terranno sino a maggio – commenta la Vice Sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri – è favorire un confronto nell’ambito della comunità di coloro che hanno il compito di educare, fornire spunti di riflessione e strumenti per affrontare insieme la complessità di un mondo caratterizzato da cambiamenti rapidissimi, orientarci e orientare per il futuro”.

Le iniziative proposte nell’ambito della terza edizione di Youngle Context sono pensate per docenti, operatori di settore e del mondo economico, giovani, famiglie. Il calendario completo e costante in aggiornamento lo si può consultare sul sito dell’Informagiovani del Comune di Cremona (https://informagiovani.comune.cremona.it).

© Riproduzione riservata
Commenti