Commenta

Leonardo da Vinci e Cecilia
Gallerani, inaugurate a Villa
Medici le sale a loro dedicate

SAN GIOVANNI IN CROCE – San Giovanni in Croce ha celebrato sabato sera  la sua nobildonna più famosa, quella Cecilia Gallerani, amante di Ludovico il Moro, che il genio di Leonardo da Vinci immortalò alla fine del ‘400 nel celebre quadro della ‘dama con l’ermellino’. E’ stata così allestita, per i 500 anni dalla morte di Leonardo, ‘Amantissima mia diva’, percorso alla scoperta della dama all’interno dei nuovi spazi receperati del meraviglioso complesso architettonico di Villa Medici del Vascello.

In sei sale (si tratta di un allestimento permanente) è possibile immergersi in un viaggio nella corte e nella vita ‘dell’amantissima mia diva’, appellativo con cui Leonardo si rivolgeva alla Gallerani per dimostrarle il suo affetto. Il salotto atelie, la cemra da letto, il guardaroba, la cucina, la biblioteca. Donna sensuale e colta, amante della letteratura e del canto. Immagini multimediali, proiezioni digitali che aiuteranno il pubblico a conoscerla ancora meglio.

Davvero tanta la gente che ha deciso di partecipare all’inaugurazione di questa sera. Divisa in gruppi ha visitato le sei sale con molta attenzione. Il percorso è adatto agli adulti, ma è stato studiato anche un percorso per i bambini che, attraverso tablet e QCode possono apprendere con parole semplici, le vicissitudini di Cecilia, di Leonardo da Vinci e dei suoi tempi. Una Cecilia insomma che sarà accessibile a tutti.Molta gente, gruppi sale, interessante previsti percorsi per i bambini, con un table code personaggio racconta con parole semplici Cecilia.

Nel corso dell’inaugurazione sono intervenuti Pierguido Asinari, sindaco di San Giovanni in Croce che non ha celato la soddisfazione per il nuovo allestimento – a 500 anni dalla morte di Leonardo – in cui si parla di Cecilia e del suo tempo. Laura Nardi, responsabile attività di Villa Medici del Vascello, ha lodato il recupero funzionale spiegando il percorso. Lo storico Danio Asinari ha invece parlato del legame tra Leonardo, Cecilia e San Giovanni in Croce, una sorta di ‘buen retiro’ della dama negli ultima anni della sua vita.

L’allestimento sarà visitabile da domenica prossima.

© Riproduzione riservata
Commenti