Commenta

Mercurio nell’acqua,
donna truffata e derubata
a Soresina da finti tecnici

Truffa con furto nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 20 febbraio, a Soresina. Dalle prime ricostruzioni, pare che l’escamotage usato da una coppia di malviventi sia stato quello di spacciarsi, l’uno per un tecnico incaricato di verificare la presenza di mercurio nell’acqua, mentre l’altro aveva il compito di rimanere nell’ombra pronto ad entrare in azione. Vittima, un’anziana della città, che dietro le insistenze del falso tecnico ha aperto la porta della propria abitazione e ha lasciato che l’uomo ‘analizzasse’ l’acqua, che ovviamente a suo dire era “contaminata”. L’anziana ha quindi chiesto di poter chiamare la figlia, ma il malvivente le ha detto che l’avrebbe fatto lui stesso, raccontando alla donna che la figlia era alle prese con la stessa situazione. In particolare alla vittima è stato chiesto di mettere tutto l’oro e i soldi che teneva in casa in una busta sigillata e di lasciarla in frigorifero per almeno un’ora, perché in caso contrario sarebbero andati in fumo. Successivamente il truffatore ha chiesto di ispezionare altri locali per lasciare campo libero al complice, rimasto nascosto fino a quel momento. E’ stato lui a rubare la busta con i preziosi, come amaramente constatato dalla residente. Di quanto accaduto sono stati messi al corrente i carabinieri che hanno avviato le indagini.

© Riproduzione riservata
Commenti