Un commento

Vittoria in rimonta per
la Vanoli a Sassari: 105-100
dopo un overtime

BANCO SARDEGNA SASSARI-VANOLI CREMONA 100-105 (26-30, 50-42, 67-62, 89-89)

BANCO SARDEGNA SASSARI – Spissu 9,  Smith 18,    McGee 8,   Carter 11,  Devecchi e Magro ne,  Pierre   18, Gentile 12,  Thomas 18,  Polonara,    Diop 2,    Cooley   4. All Pozzecco

VANOLI CREMONA – Saunders   2, Feraboli ne, Gazzotti,    Diener 11,  Ricci 14, Ruzzier 15,    Mathiang   14, Crawford   28, Aldridge 21, Stojanovic ne. All. Sacchetti

Fantastica prestazione della Vanoli Cremona che con un grande gioco collettivo ha “fatto saltare” il Banco Sardegna Sassari 105-100 dopo un tempo supplementare intascando la settima vittoria stagionale in trasferta. Cremona colpisce subito da tre punti ed al 5’ ne ha siglate quattro distaccandosi 13-7.

La partita è intensa e la Vanoli ha la giusta lucidità ed efficacia in attacco. 10-20 al 6’ con i ardi che hanno difficoltà a contrastare i cremonesi molto fluidi nel gioco. Da questo momento scatta la reazione dei padroni di casa che cercano canestri ravvicinati con Thomas. Gli ospiti rallentano in avanti. Il duello tra i lunghi Cooley e Mathiang è importante ed i cambi per coach Sacchetti (non ha potuto disporre dell’infortunato Stojanovic) riducono la potenzialità del quintetto che subisce le accelerazioni di Sassari.

Parziale di 13 a 5 dei locali che chiudono al 10’ 26-30. Torna a colpire da tre punti la Vanoli Cremona 26-36 all’11’ ma è ancora il Banco di Sardegna ha produrre più energia sospinta dal coach Pozzecco e dal caloroso pubblico. Parità al 14’ 38-38. I lombardi hanno una defaillance ed al 15’ sono in ritardo 44-38. La Vanoli Cremona ha chiare difficoltà ad andare a canestro ed una “tripla” di carter fissa il punteggio all’intervallo sul 50-42.

Sassari cattura rimbalzi in attacco ma una tripla di Aldridge tiene vicino la Vanoli sul 52-50. Al 24’ le “transizioni offensive” non sono positive per Cremona 58-53. Saunders che non è brillante commette il quarto fallo. Sul parquet in contemporanea Ricci e Gazzotti insieme e 61-58 al 28’. Due “sanguinose” triple consecutive dell’ex Tyrus Mcgee servono per un allungo dei sassaresi ma Ricci difende bene e guadagna tiri liberi per il 67-62 al 30’.

Una “tripla” di Aldridge e la rapidità di Crawford danno il sorpasso alla vanoli 68-67. Il banco sardegna ha vitalità e corre molto in attacco 77-70 al 34’. Un fallo “antisportivo”di Polonara viene sfruttata al meglio da Cremona 77-76 al 35’. Sassari ha esaurito il bonus falli e porta Cremona in lunetta 80-77. Tiri liberi sbagliati da Saunders ed azione sfortunata di Crawford vengono punite da Sassari 86-79. Crawford e Aldridge “da tre punti” riaprono i giochi 88-89 ad un minuto dalla fine. Segna un tiro libero Segna un tiro libero il Banco Sardegna e si va al supplementare.

Qui Cremona non molla la presa e riprende a segnare alla lunghissima distanza tenendo poi a distanza i locali sul 97-99. Crawford straordinario con 28 punti e 12 rimbalzi grande proagonista del match segna l’ennesima tripla” e Cremona allunga 103 a 97 mettendo il sigillo alla vittoria. Cremona ha ben 5 giocatori in “doppia cifra” . Domenica al Palaradi arriva Pistoia.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    questa Vanoli non finisci mai stupire in questa stagione