Commenta

Tablet del referendum
e 10 lim: a Pizzighettone
la scuola media si rinnova

I tablet del referendum sull’autonomia della Lombardia trasformati in aula 3.0 e dieci lim (lavagna interattiva multimediale, ndr) di ultima generazione acquistate dal Comune di Pizzighettone. Questa mattina, giovedì 7 marzo, alla presenza dell’assessore alla Scuola del Comune del borgo Tiziana Magnani, del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo ‘Pizzighettone San Bassano’ Susanna Rossi, dell’animatore digitale dell’Istituto Edoardo Mazzoni e di Claudia Dioli in rappresentanza del Consiglio di Istituto, è avvenuta la cerimonia di consegna proprio delle dieci nuove lim e di presentazione della nuova aula multimediale.

Come detto, la Scuola secondaria di Pizzighettone ha realizzato l’aula di informatica  utilizzando i trenta tablet che all’Istituto sono stati donati da Regione Lombardia subito dopo il referendum indetto dall’allora Governatore Roberto Maroni.  “Si tratta – ha detto Mazzoni – di postazioni dotate di tastiera e collegamento ad internet, tali da poter utilizzati per lavori guidati dal professore, ma anche per test come le Invalsi”. Magnani, ricordando che nel recente passato “una cifra importante è stata investita nella struttura” (bagni e aula magna nuova, ndr) e che ora si è passati agli arredi, ha spiegato: “Il Comune quest’anno ha investito circa ventimila euro per l’acquisto delle Lim, si tratta di un passo importante per l’adeguamento degli spazi della scuola che al momento è tecnologicamente completa”.

Ogni aula in questo momento è dotata di una lim, aula che sono spazi educativi di materia: il progetto ‘scuola in movimento’ entrato in vigore qualche anno fa prevede che si spostino gli alunni nelle classi e non i docenti. “Esprimo il mio ringraziamento al Comune, ora la scuola secondaria di Pizzighettone è dotata di lim in ogni aula”, ha concluso infine Rossi.

© Riproduzione riservata
Commenti