8 Commenti

Sabato 16 presentazione del
libro 'La Liuteria di Füssen'
nell'ambito del gemellaggio

Il 4 maggio 2018, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, è stato siglato, dai rispettivi Sindaci, il Patto di Gemellaggio tra le città di Cremona e di Füssen. Analoga sottoscrizione è avvenuta il 7 luglio nella Kaisersaal del Museo della Città di Füssen. Un gemellaggio che non è stato solo un atto formale, ma la decisione di continuare progetti comuni in quanto Cremona, con il suo Distretto culturale della Liuteria, vuole aprirsi all’incontro progettuale con altre città e in particolare con quelle che, per storia e tradizioni, sono più vicine come, in questo caso, Füssen.

In tale ambito si colloca la presentazione del libro, tradotto dal tedesco, italiano ed inglese, ‘La liuteria di Füssen – Un’eredità per l’Europa (Füssen lute and violin making – A European Legacy)’ del Friedrich Hofmeister Musikverlag. L’appuntamento è per sabato 16 marzo alle  16.00, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale. Prima della presentazione vi saranno i saluti di Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona, di Paul Jacob, Borgomastro di Füssen, e di Paolo Bodini, Presidente di Friends of Stradivari. A seguire interverrà Carlo Alberto Carutti che parlerà di come è nata l’idea dell’edizione italiana dell’originale in lingua tedesca.

Un intervento non casuale quello di Carlo Alberto Carutti che, grazie all’attività imprenditoriale svolta in Baviera, è stato l’anello di congiunzione tra la Cremona del Nord, come viene definita a volte Füssen, e Cremona. A lui si deve infatti la spinta iniziale che ha portato, più di 10 anni fa, a stabilire i primi contatti a livello istituzionale tra la nostra città e quella bavarese, dando il via ad uno scambio di relazioni culturali nel segno della liuteria. Sono seguiti incontri, iniziative, scambi culturali e musicali, premessa di quel legame che è stato sancito in forma ufficiale attraverso il Patto di Gemellaggio. Interverranno alla presentazione gli autori del libro, Josef Focht (Musikinstrumentenmuseum der Universität Leipzig), Klaus Martius (Germanisches Museum, Nürnberg), e Thomas Riedmiller M.A., Museum der Stadt Füssen. In programma un accompagnamento musicale di Alessandra Romano con una viola Catenar e un violino di Anton Jaiss, Mittenwald.

L’evento di sabato 16 in Comune conclude la visita della delegazione della città di Füssen che arriverà a Cremona nel pomeriggio di venerdì 15 marzo. Il programma del soggiorno in Italia prevede una tappa a Colorno, nella mattinata di sabato 16 marzo, quindi a Mantova, nella mattinata di domenica 17 marzo, ed infine, prima del rientro in Germania, a Soncino. Non solo liuteria dunque, ma anche scambi che vanno sotto il nome di relazioni turistiche tra due città, due regioni e due paesi. Scambi turistici tra territori che hanno vicinanze culturali forti e coltivano progetti comuni, in quanto gli spostamenti turistici significano economia e sviluppo ed anche possibilità di apertura ed incontro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    Bravo dott. Bodini, sette più. Avrei preferito, però, che al posto di titolare l’associazione ‘Friends of Stradivari’ la intitolasse ‘Amici di Stradivari’. Avrebbe fatto conoscere al mondo come si dice friends in italiano. Ma forse questa non è responsabilità sua e qualcun’altro avrà ritenuto a suo tempo che l’inglesismo facesse più “figo”.

    • Illuminatus

      L’inglese fa più figo sempre. Bike-sharing, minimum tax, Be My Store, ecc. ecc.

  • Marengon

    L’ottimista è un uomo che, senza una lira in tasca, ordina delle ostriche nella speranza di poterle pagare con la perla trovata, diceva Tognazzi. Qualcuno questa perla l’ha trovata proprio grazie ai Friends… e continua a mangiare ostriche!

    • grossoago figliodi

      Friends vuol dire amici ma anche “compagni”. Se è questo che Lei intende, penso che, nel panorama di certa politica cremonese, il prof. Bodini sia stato uno dei pochi a non aver avuto bisogno dell’aiuto dei “friends o compagni” per affermarsi professionalmente e umanamente. Sono altri che hanno travato le perle, grazie ai Friends.

      • Illuminatus

        Lasci stare gli ambienti che non conosce…

        • grossoago figliodi

          Colpito nel segno? Purtroppo per lei li conosco bene, molto bene. Si rassegni e pensi ad altro.

          • Illuminatus

            Colpito affatto. Le potrei raccontare volumi sull’argomento, ma probabilmente Lei non li vuole sentire. Le auguro una buona giornata nella nostra provincialissima Cremona.

  • Mario Rossi SV

    In una sola foto i peggiori sindaci della storia di Cremona