Commenta

Dieci aziende cremasche
protagoniste alla fiera
dell'innovazione di Parma

Saranno 10 le aziende della provincia di Cremona che parteciperanno a MECSPE (Fiere di Parma, dal 28 al 30 marzo 2019), luogo d’innovazione e punto di riferimento della manifattura 4.0 italiana e internazionale promossa da Senaf, che per la 18a edizione si presenta con 2.355 aziende espositrici suddivise in 12 saloni tematici e 67 tra iniziative speciali e convegni, su 120.000 mq di superficie espositiva, per offrire la panoramica più completa e aggiornata sui più importanti trend del mercato. Tante le iniziative 4.0 in programma, a cominciare dal “Tunnel dell’Innovazione”, nuovo cuore mostra della fiera (padiglione 4, Ingresso Sud), in cui il visitatore potrà immergersi per vivere un’esperienza sempre più coinvolgente e scoprire la strada per il futuro della fabbrica intelligente. Un’iniziativa senza precedenti realizzata grazie alla collaborazione con il Cluster Fabbrica Intelligente (CFI), che riunisce oltre 300 soci, tra imprese, università, centri di ricerca e altri stakeholder, e che vedrà protagonisti i Lighthouse Plant, 4 progetti appartenenti ad Ansaldo Energia, ABB Italia, Tenova/ORI Martin e Hitachi Rail Italy, che il Cluster ha selezionato per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come fiore all’occhiello del made in Italy ed esempio concreto del “saper fare” nazionale da mostrare in Italia e all’estero. Dei veri e propri impianti produttivi da esplorare, basati sullo sviluppo e applicazione delle tecnologie digitali previste nel Piano Industria 4.0, che oltre agli aspetti organizzativi e tecnologici mettono in evidenza altri principi: la centralità dell’uomo nel suo ruolo, nel rispetto di dignità e sicurezza; la necessità della collaborazione come unica via percorribile per rafforzare la competitività e il valore aziendale e la compatibilità ambientale.

L’esperienza a MECSPE, oltre il Tunnel dell’innovazione, mira ad essere semplice, fluida e coinvolgente per visitatori, aziende ed espositori grazie alla sinergia dei 12 saloni tematici, che offrono la panoramica più completa e aggiornata sui più importanti trend del mercato. In particolare, quest’anno saranno mostrate non solo le principali novità per i diversi comparti industriali, ma anche le più evolute soluzioni sul fronte della digitalizzazione in grado di mettere l’”uomo al centro”, attraverso un adeguato supporto in formazione e investimenti nel capitale umano, per la creazione di competenze che siano in grado di applicarle.
Saranno 10 le aziende della provincia di Cremona che parteciperanno a MECSPE (Fiere di Parma, dal 28 al 30 marzo 2019), luogo d’innovazione e punto di riferimento della manifattura 4.0 italiana e internazionale promossa da Senaf, che per la 18a edizione si presenta con 2.355 aziende espositrici suddivise in 12 saloni tematici e 67 tra iniziative speciali e convegni, su 120.000 mq di superficie espositiva, per offrire la panoramica più completa e aggiornata sui più importanti trend del mercato.

Tante le iniziative 4.0 in programma, a cominciare dal “Tunnel dell’Innovazione”, nuovo cuore mostra della fiera (padiglione 4, Ingresso Sud), in cui il visitatore potrà immergersi per vivere un’esperienza sempre più coinvolgente e scoprire la strada per il futuro della fabbrica intelligente. Un’iniziativa senza precedenti realizzata grazie alla collaborazione con il Cluster Fabbrica Intelligente (CFI), che riunisce oltre 300 soci, tra imprese, università, centri di ricerca e altri stakeholder, e che vedrà protagonisti i Lighthouse Plant, 4 progetti appartenenti ad Ansaldo Energia, ABB Italia, Tenova/ORI Martin e Hitachi Rail Italy, che il Cluster ha selezionato per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come fiore all’occhiello del made in Italy ed esempio concreto del “saper fare” nazionale da mostrare in Italia e all’estero. Dei veri e propri impianti produttivi da esplorare, basati sullo sviluppo e applicazione delle tecnologie digitali previste nel Piano Industria 4.0, che oltre agli aspetti organizzativi e tecnologici mettono in evidenza altri principi: la centralità dell’uomo nel suo ruolo, nel rispetto di dignità e sicurezza; la necessità della collaborazione come unica via percorribile per rafforzare la competitività e il valore aziendale e la compatibilità ambientale.

L’esperienza a MECSPE, oltre il Tunnel dell’innovazione, mira ad essere semplice, fluida e coinvolgente per visitatori, aziende ed espositori grazie alla sinergia dei 12 saloni tematici, che offrono la panoramica più completa e aggiornata sui più importanti trend del mercato. In particolare, quest’anno saranno mostrate non solo le principali novità per i diversi comparti industriali, ma anche le più evolute soluzioni sul fronte della digitalizzazione in grado di mettere l’”uomo al centro”, attraverso un adeguato supporto in formazione e investimenti nel capitale umano, per la creazione di competenze che siano in grado di applicarle.

© Riproduzione riservata
Commenti