20 Commenti

Lega propone a FI contratto
di governo per sigillare
l'alleanza alle comunali

Nell’attesa dell’incontro previsto per domani alle 18 tra Carlo Malvezzi e Alessandro Zagni, la Lega rivendica il proprio ruolo di primo partito della città (esito delle Politiche 2018), presentando ai giornalisti in anteprima, presso la sede di via Araldi Erizzo, il contratto di governo locale. Teoricamente non ancora inviato a Malvezzi, la cui sottoscrizione – hanno spiegato il segretario cittadino Pietro Burgazzi e lo stesso Zagni – è condizione indispensabile per l’alleanza di centro destra. “Se il candidato sindaco lo firmerà noi saremo al suo fianco”, hanno dichiarato.

Tra i punti qualificanti la sicurezza, con l’applicazione del decreto Salvini e chiusura dei centri sociali, oltre che della Consulta degli Stranieri;  rilancio centro storico per creare lavoro; riapertura ztl e creazione posti auto gratuiti. Stop ai centri commerciali; Cremona città a misura di smartphone. Per corso Garibaldi è proposta l’idea di farne la “strada dei violini”, concentrando qui le attività legate alla liuteria.
Viene riproposto il referendum sulla Strada sud; inoltre: completamento assetto di via Dante; modello ‘rifiuti zero’ per quanto riguarda l’ambiente e priorità per chi è veramente bisognoso. Nuovi criteri di assistenza sociale controllando il reddito e sostegno a famiglie che lavorano ma che non hanno soldi per affrontare la quotidianità. s.gal – s.bac

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Pamy

    Non fidatevi di Malvezzi e di FI … sono persone che fanno solo i propri interessi!!!
    A loro interessano solo le poltrone … del programma non gliene frega nulla!!!
    Se davvero siete il primo partito, abbiate il coraggio di correre da soli con un vostro candidato!!!

  • Ronni

    Andate da soli abbiate coraggio…basta col
    vecchio trito e ritrito!!!

  • Roby

    Beh più che un contratto è un altro capitolo del libro “come perdere le elezioni comunali”

  • Elio

    Proprio con fi si devono alleare?non li sopporto proprio. fratelli d’ italia li trovo piu seri ed affidabili.

  • Mirko

    Il solito rimpasto che robe che robe

  • Roberto

    per la serie occupiamo la poltrona e dividiamoci la torta, ma teniamoci per le palle… cominciamo bene

  • Roby

    E il lavoro? E l industria?
    E il Commercio? Negozi? Strada sud? Cremona – Mantova? Paullese? La Liuteria? La Povertà e lefamiglie? La scuola? I soggetti diversamente abili?? I giovani? L’ambiente e l’inceneritore?zero. Priorità e Emergenze di Cremona sarebbero
    La consulta stranieri
    Un centro sociale
    e il costo della mensa scolastica su cui Lodi ha fatto dietrofront. E il cattolico Malvezzi firma? Spero di no.

  • AnimaMia

    Un contratto di governo??? Ma di chi è stata l’ideona, non vi basta l’esperienza nazionale?
    Soddisfatti voi…
    A proposito, per concentrare le attività legate alla liuteria in corso Garibaldi pensate di portarceli con un treno speciale oppure con un carretto fornito dal Comune?

    • Marco Livio

      Stanno bene dove stanno hanno già negozi avviati da decenni

  • Telafó Giovanni

    Speriamo che nel contratto ci sia anche la soluzione per la capigliatura di Burgazzi!

  • Giamburrasca19

    Cremona e’ malata di smog e si propone di aprire in toto il centro alle auto e lasciare i parcheggi gratuiti quando si e’ recentemente criticata la scelta di non fare pagare la sosta in parte degli stalli di viale Trento e Trieste .
    Per rilanciare il centro storico occorrono affitti meno cari , commercianti lungimiranti che tengano aperto i giorni festivi e strade libere dalle macchine, Crema ne è un esempio.
    Manifestazionioni ed eventi sono numerosi e la gente accorre, la citta’ e’ viva ma contro i centri commerciali specie d’inverno è una lotta persa in partenza.
    Cremona è cambiata, il centro è visto più come luogo dove ristorarsi e occorre renderla più accogliente.
    Modello rifiuto zero cosa significa???
    Attività liutaie in corso Garibaldi sono una buona idea poi bisogna vedere se rimarranno lettera morta come il concorso promosso anni fa’ dallo sfidante Malvezzi per la riqualificazione di piazza Marconi.
    L’attuale amministrazione ha recuperato parte degli affitti degli alloggi comunali non riscossi dalla precedente, e ha attuato controlli ma occorre uno stretto controllo su chi lavora in nero e prende anche i sussidi .
    Una cosa certa e’ che il tema sicurezza e’ molto sentito e chi lo saprà cavalcare giocherà una carta importante.

    • Illuminatus

      Io non sono commerciante, ma definire “poco lungimiranti”, cioè un po’ stupidi, i piccoli esercenti che vogliono il sacrosanto diritto al riposo la domenica non è molto simpatico. Perfino Dio si è preso una pausa il Settimo Giorno.

      • Giamburrasca19

        Stupidi e’ una sua considerazione, non mia.
        Il commercio e’ cambiato forse.non si e’ accorto che i negozi stranieri sono sempre aperti e rubano clienti a quelli chiusi anche durante le.manifestazioni .
        Il mondo e’ cambiato ma a cremona se ne sono accorti solo Zara e Tiger.

        • Illuminatus

          Io parlavo dei “piccoli esercenti”, Lei mi cita le multinazionali.

          • Giamburrasca19

            Guardi che in tempi non sospetti le stesse associazioni invitavano i commercianti a una riflessione in merito.
            Si tratta di cambiare mentalità o morire lentamente.saluti

          • Illuminatus

            Sul cambiare mentalità sono d’accordo. In Svizzera chiudono i negozi la domenica e non credo ne stiano morendo. Buona giornata anche a Lei.

    • Mario Rossi SV

      Già alla tua prima considerazione sbagli, spiegami come mai nell’ultimo mese nonostante la mancanza di pioggia non si è parlato di blocchi del traffico? Te lo spiego io, perché non ha fatto freddo.Quindi siccome le auto hanno tranquillamente viaggiato,vuol dire che forse l’inquinamento a Cremona non è da traffico ma da riscaldamento. Sulle altre considerazioni lasciamo perdere mi sembra sei troppo #sipuò per capire.

    • Roberto

      Cremona é inquinata grazie ad Arvedi, la ex Tamoil, l’inceneritore e le vetture. Per quanto riguarda il commercio, che sensi ha tenere aperto, sostenendo costi e poi andate a fare il giretto all’ipermercato? Se fosse per me, terrei chiuso il sabato pomeriggio e tutta la domenica, proprio come in Svizzera che nonostante queste chiusure non ha problemi nel commercio

      • Illuminatus

        Appunto, è da notare che gli Svizzeri stanno molto meglio di noi…

  • Piero

    Ottimo proposito. Le cose cambiano in 5 anni. Fidarsi di FI è un rischio. Appena possono sono capaci di inciuciarsi col PD.
    Resto però convinto che la corsa indipendente (o con FdI) frutterebbe di più.