7 Commenti

Juliette, lavoratrici in nero e
cibo sequestrato: pagata
la multa e locale riaperto

AGGIORNAMENTO – La multa comminata alla titolare del ‘Juliette 96’ è stata pagata, per cui il locale è stato riaperto con effetto immediato.

Tra le ore 23.00 di ieri, venerdì 5 aprile, e le ore 03.00 di questa notte, cinque pattuglie dei Carabinieri della Compagnia di Cremona, unitamente a militari del NAS e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cremona, nell’ambito di un servizio coordinato disposto dalla Compagnia di Cremona agli ordini del Maggiore Rocco Papaleo, hanno provveduto al controllo del ‘Juliette 96’, rilevando a carico della titolare, una 22enne residente a Cremona, numerose violazioni amministrative, di carattere lavorativo e sanitario/alimentare.

In particolare, presso l’annesso locale ristorante e pizzeria è stata accertata la presenza di 6 lavoratrici in nero (su un totale di 15 dipendenti) con funzioni di cameriere, pertanto sono state rilevate sanzioni amministrative per un totale di circa 17mila euro e stabilita la sospensione dell’attività lavorativa che potrà essere revocata col pagamento della detta sanzione. In ambito sanitario/alimentare, presso il ristorante sono state anche accertate violazioni amministrative in relazione alle prescrizioni sulle pulizie, sulla qualità e tracciabilità degli alimenti per cui sono stati sottoposti a sequestro amministrativo circa 11 kg di prodotti alimentari. Nel corso del controllo, sono anche stati identificati circa 40 avventori.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Ben fatto,su alcune cose ci vuole intransigenza

  • Mario Rossi SV

    Amò!?

  • GALIMBERTI NO GRAZIE

    Come di dice… Tiriamoci una riga sopra e ripartiamo da capo.

    • Zizzo Zizzo

      Si infatti, una riga….tirata sopra……😊

  • Illuminatus

    Titolare 22enne? Io farei un’indagine patrimoniale…

  • maria

    la faccenda puzza lontano un miglio….

  • MENCIA

    con i soldi si risolve tutte , come al solito , titolare 22 enne , magari una prestanome 22