Un commento

Anche Cremona partecipa
al 'Record Store day': i Pearl
Jam ambasciatori dell'evento

Anche Cremona partecipa, sabato 13 aprile, al “Record Store day”, iniziativa nata negli Stati Uniti (oltre dieci anni fa) e celebrata ormai in tutto il mondo con anteprime, ristampe ed edizioni speciali. Ambasciatori di questa edizione dell’evento sono i Pearl Jam. “Cremona, città della musica, non poteva restare esclusa da questo appuntamento dedicato alle sette note – confermano Botteghe del Centro e Confcommercio, promotori dell’iniziativa – Per questo abbiamo pensato ad un dj set, utilizzando al 100% dischi in vinile con protagonisti quindici disk jockey che, della mattina fino alla notte, si passeranno il testimone”. Si inizia (alle 11) con Andrea Marchesi, voce di radio DeeJay che si esibirà all’interno della vetrina di “Fratello Sole .. Sorella Luna” di via Mercatello e si finisce con Giava (alle 23) alla Chiave di Bacco. In mezzo tanti altri incontri musicali, a partire dalle 18, ad accompagnare l’aperitivo e la serata. I deejay saranno protagonisti al Pierrot, alla Antica osteria del Fico, al Rio bar, alla Hacienda e in Tisaneria, al Gatto e la Volpe, all’Enoteca Cremona, al Bio cafè, da Hobos, al Classico18, al Choka Beck, al Metropolitan Cafè e a Dietro al Duomo. “Questo appuntamento – spiega Eugenio marchesi, presidente delle Botteghe del Centro – coincide con la due giorni dedicata a “Sorrisi e formaggi”. Mi pare una bella occasione per sottolineare un tratto identitario, quello della musica, anche a quanti arriveranno per visitare la rassegna dedicata alla gastronomia e ai derivati del latte”.
“Questo evento – dichiara Vittorio Principe, presidente di Confcommercio Cremona – conferma, ancora una volta, l’impegno delle nostre aziende per far vivere il centro e la città, a caratterizzarla anche attraverso la cultura e la musica”
“In questi anni i disk jockey hanno accompagnato tutti i principali eventi delle Botteghe ed anche quest’anno garantiranno la “colonna sonora” di tutti gli appuntamenti in calendario – conferma la vicepresidente delle Botteghe Francesca Galli – Nel “Record store day” abbiamo voluto che fossero protagonisti assoluti, ancora più di quanto non lo siano nelle altre occasioni. Anche grazie alla “direzione artistica” di Andrea Marchesi, in questi anni, abbiamo costituito un gruppo di professionisti ben affiatati e uniti dalla volontà di contribuire, con la loro musica e la loro arte, alla promozione della città”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Graziano Ansaldi

    Ecco, bene ,che facciano ascoltare solo musica, e che non si avventurino nella pronuncia della lingua inglese, dato che mi sono stancato di sentire strafalcioni .