24 Commenti

Colorato corteo Sikh
per la città, ma problemi
di traffico in zona Po

FOTO SESSA

AGGIORNAMENTO – Problemi alla viabilità nel tardo pomeriggio in piazzale Azzurri d’Italia in concomitanza con il grande raduno Sikh. E’ qui che si è concluso il corteo che aveva preso il via qualche ora prima da via Persico ed ha percorso la zona sud della città per arrivare nel piazzale di fronte alle piscine dove erano allestiti anche banchi culinari e stand.  Tutto pieno di auto il parcheggio, e anche le rampe di accesso a via Portinari del Po, che hanno costretto chi doveva risalire a lunghe code, in assenza di Polizia Municipale che invece presidiava l’accesso all’incrocio con via del Porto.

Il colorato corteo dei Sikh, riuniti a Cremona da tutta la provincia per la ricorrenza del Vaisakhi, segna l’inizio del raccolto oltre che il nuovo anno solare. In tale giorno i Sikh (parola che significa “discepolo”) ricordano il battesimo dei “Panj Piare” (i cinque devoti) per mano del decimo e ultimo guru Gobind Singh, nel 1699: essi così presero il cognome “Singh” (leoni) e le donne diventarono “Kaur” (principesse).

fotoservizio Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Susi

    Cosa vuoi commentare,pochi anni fa l’Italia non era questa

    • Marco

      Una volta c’erano anche meno razzisti. + Turbanti arancioni – faccioni

      • Diretur

        Vaglielo a spiegare… oggi chi fatica alle medie deve cmq fare il liceo e poi l’Università..e non può fare lavori manuali o artigianali.. dove c’è penuria.. però Susi se la prende con gli indiani.. chissà se farebbe la bergamina

        • Elio

          Questo è un altro discirso e la cosa era vera anni fa. Ora le fabbriche sono piene di indiani per non parlare delle cooperative,di italiani che fanno gli operai ce ne sono parecchi e ce ne sarebbero di piu se ci fossero meno immigrati

          • Telafó Giovanni

            Sarebbe così gentile da fornirci la fonte della sua ultima affermazione. Detta così vale poco…

          • Elio

            La dharma ha perlopiu lavoratori indiani come ,per esempio,la ditta magic pak,happy e molte altre

          • Telafó Giovanni

            E io che basavo la mia opinione solo sul fatto che la ditta di mio cuggino ha dipendenti italiani…

          • Susi

            Per alcune persone l’italiano è difficile da comprendere.telefai o teladai

          • Telafó Giovanni

            Altri, che lo pretendono perfetto dallo straniero, lo scrivono a fatica e, spesso, pieno di errori.

        • Illuminatus

          Gli agricoltori con bovini che conosco mi dicono che senza gli indiani chiuderebbero. Il lavoro del bergamino è anche ben pagato, ma nessun italiano lo vuole più fare perché ha orari e responsabilità massacranti.

          Poi gli indiani pare abbiano un “feeling” speciale con i bovini. Benvengano, queste sì che sono risorse. Pensate che avevano fatto perfino una manifestazione a favore della liberazione dei nostri marò detenuti nel loro Paese!

        • Mario Rossi SV

          Facesse….si scrive facesse…

        • Susi

          Sai qual è la prima persona del passato remoto del verbo leggere?

    • Luccio

      Perché queste persone sono disposte a essere retribuite anche solo 3 Euro ora (magari anche in nero), mentre gli “italiani” non si abbassano a queste condizioni.

      • Susi

        Appunto calci in c..o a certi italiani

    • Andrea Z.

      perchè gli italiani non vogliono sgobbare 15 ore nei campi come i poveri sikh… fai una ricerchina e scoprirai che genere di schiavitù noi italiani abbiamo istituito contro queste persone….

  • Elio

    Comunque bisogna dire che non fanno proprio casino,verso 11 e 30 poi alle 15 sono passato per via persico per andare in centro e non mi sono accorto di nulla. Da piu fastidio quando giocano a calcio

    • Diretur

      Ed hanno un servizio d’ordine che ripulisce eventuali cartacce etc

  • maurizio

    A me non interessa La provenienza basta solo che siano brave persone . Penso che nessuno vorrebbe vivere in un altro paese anche se bello come il nostro.

  • Betty

    In via eridano intorno alle 18 comunque c’era il traffico bloccato. A me non interessa che siano indiani o meno però non vedo perché la città si deve bloccare per questo evento, i cittadini non dovrebbero subire ripercussioni.

    • Elio

      Ok,questo è una volta all anno ed io che vado a mangiare da mia mamma in via persico tutte le volte che c’è una partita non mi fanno passare in via persico neanche in bici e devo fare il giro. In una città capisco che a volte si debba bloccare il traffico per manifestazioni verie,sia relogiose cattoliche che non,alimentari o commerciali,penso al mercatino di san pietro,ma fin che è di tanto in tanto ok. Che blocchino il traffico solo per il calcio come sport,per manifestazioni sportive non riguardanti il calcio non bloccano nulla,non mi va proprio giu

    • Andrea Z.

      dici lo stesso quando sfila la via crucis o qualche funerale? meno male che non vivi a roma, qua ogni giorno c’è qualche corteo o il papa che fa qualche roba sua

      • Betty

        Certo che direi la stessa cosa. Vivo a cremona e non a Roma per cui sarà questione di abitudine.

  • Illuminatus

    Quando fanno la gara ciclista “Circuito del Porto” io e i miei vicini siamo di fatto sequestrati in casa. Non è una novità.

  • Andrea Z.

    che meraviglia!