Commenta

Reddito di cittadinanza,
a Cremona assegnati
16 'navigator'

foto di repertorio

Saranno 16 i navigator che arriveranno in provincia di Cremona per rafforzare i centri per l’impiego nell’ambito dell’istituto del ‘reddito di cittadinanza’. Dopo una lunga discussione la conferenza Stato-Regioni ha dato l’ok formale al pacchetto di norme collaterali che dovrebbero far decollare il sistema delle politiche attive, cuore pulsante della misura voluta dal movimento Cinque Stelle. A livello regionale i navigator saranno 329, di cui 76 in provincia di Milano. I numeri circa la distribuzione di queste nuove figure professionali  tengono conto della presenza nei vari territori dei nuclei famigliari potenzialmente beneficiari del reddito. La figura del navigator sarà centrale per l’assistenza tecnica. Il potenziamento dei centri per l’impiego, che avrà durata triennale, nelle intenzioni del legislatore andrà a costituire l’infrastruttura primaria del nuovo mercato del lavoro.

Ai centri per l’impiego e al loro potenziamento è prevista l’erogazione di 470 milioni di euro per il 2019 e 403 per il 2020, risorse che verranno ripartite fra le regioni in base al numero al personale assegnato.

In provincia, solo poco più di 1.100 le domande di reddito di cittadinanza già inoltrate all’Inps entro il mese di marzo, una cifra nettamente inferiore rispetto alle previsioni iniziali quando, da un’elaborazione del Sole24Ore sulle dichiarazioni Isee inferiori ai 9000 euro, emergeva che la platea degli interessati poteva essere il  5,7% delle famiglie, ossia 8.800 in tutto.

© Riproduzione riservata
Commenti