6 Commenti

Infrastrutture, Toninelli: "Tra
opere da accelerare raddoppio
ferroviario Mn-Cr-Codogno"

“Tra le opere da accelerare potrei citare, per le ferrovie, il raddoppio della Codogno-Cremona-Mantova”. Lo ha detto il ministro ai Trasporti Danilo Toninelli, che sta vagliando gli emendamenti presentati al decreto Sblocca Cantieri, in un’intervista apparsa sul Sole 24Ore. Insomma, per il ministro cremasco la linea ferroviaria cremonese rientra tra quelle indicate come priorità, come opere da accelerare.

“Stiamo già lavorando e posso dire che pochi giorni dopo la conversione in legge io sarò in grado di presentare al Presidente del Consiglio i molti decreti per la nomina di commissari” ha affermato Toninelli, che ha riferito come non a caso siano “state create strutture come Investitalia e StrategiaItalia. I bracci operativi del mio ministero, Anas e Rfi in testa, hanno messo a punto una lista di interventi”.

In particolare, ha riferito Toninelli, “Anas dovrebbe accelerare di 2 miliardi nel biennio 19-20. Anche da Rfi attendiamo una accelerazione degli investimenti di oltre 1 miliardo nel prossimo biennio” ha detto ancora il ministro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • brontolo

    Stiamo a vedere….

  • Giamburrasca19

    Sperum…..il canale navigabile aspetta da tantissimi anni…

  • pendolarestanco

    raddoppio? ci sono delle elezioni in vista? Ah si, le europee…inutile perdere altro tempo per simili promesse

  • Elio

    Cosa utilissima. Mi sembra però di capire che in gran parte i ritardi siano dovuti ai treni indegni anche per il terzo mondo o sbaglio? Per questo bisogberebbe prendere anche provvedimenti sugli utenti dei binari

    • Ghidebor

      Esatto, sono i treni ad avere problemi. Inoltre, prima di investire in raddoppi sarebbe molto più urgente occuparsi della manutenzione dei binari già esistenti.

  • Mirko

    Nelle opere di raddoppio, metteteci pure la riapertura del PL di picenengo e la riorganizzazione del PL di cava