Politica
Commenta28

Centrodestra, Lega: 'Chi ha imposto candidato perdente si assuma le sue responsabilità'

Nella foto di repertorio, Malvezzi con Zagni, fFasani, ceraso e Ventura

All’indomani dei risultati elettorali, arriva dalla segreteria provinciale della Lega il primo commento ufficiale che suona come una netta presa di distanza dagli alleati che “hanno voluto imporre a tutti i costi il proprio candidato rivelatosi perdente”, ossia, anche se non citata, da quella Forza Italia che nel summit di Arcore un paio di mesi fa, avrebbe imposto un proprio uomo a Cremona nello scacchiere composto dagli altri due capoluoghi lombardi dove si votava, Bergamo e Pavia.

“I risultati elettorali dei ballottaggi di Cremona – si legge in un comunicato della segreteria provinciale, retta da Fabio Grassani  – impongono una doverosa riflessione. La Lega, come sempre e come su tutti i territori, non si è risparmiata e ha messo in campo tutto il proprio impegno dal primo giorno e fino all’ultimo. La Lega ha dato il massimo ed è stata il vero traino di questa campagna elettorale, sempre tra la gente, per portare avanti le idee e le proposte di buonsenso: con il nostro leader Matteo Salvini siamo stati gli unici a riempire la piazza. Purtroppo questi sforzi, mentre la Lega vince ovunque negli altri territori e nel resto del Paese, non sono bastati: ecco perché una riflessione va fatta, a cominciare dalle altre forze in campo. Si dice che la vittoria ha molti padri, mentre la sconfitta è orfana. In questo caso, chi ha voluto imporre a tutti i costi il proprio candidato rivelatosi perdente, senza poi portare risultati di rilievo, deve assumersi tutta la responsabilità di un risultato alquanto deludente. La Lega, come dimostrano i numeri eccellenti delle europee e dei tanti ballottaggi in tutta Italia, ha ben poco da rimproverarsi a Cremona, e da questo esito trarrà le opportune valutazioni in vista delle scelte e delle alleanze future”.

© Riproduzione riservata
Commenti