28 Commenti

Centrodestra, Lega: 'Chi ha
imposto candidato perdente
si assuma le sue responsabilità'

Nella foto di repertorio, Malvezzi con Zagni, fFasani, ceraso e Ventura

All’indomani dei risultati elettorali, arriva dalla segreteria provinciale della Lega il primo commento ufficiale che suona come una netta presa di distanza dagli alleati che “hanno voluto imporre a tutti i costi il proprio candidato rivelatosi perdente”, ossia, anche se non citata, da quella Forza Italia che nel summit di Arcore un paio di mesi fa, avrebbe imposto un proprio uomo a Cremona nello scacchiere composto dagli altri due capoluoghi lombardi dove si votava, Bergamo e Pavia.

“I risultati elettorali dei ballottaggi di Cremona – si legge in un comunicato della segreteria provinciale, retta da Fabio Grassani  – impongono una doverosa riflessione. La Lega, come sempre e come su tutti i territori, non si è risparmiata e ha messo in campo tutto il proprio impegno dal primo giorno e fino all’ultimo. La Lega ha dato il massimo ed è stata il vero traino di questa campagna elettorale, sempre tra la gente, per portare avanti le idee e le proposte di buonsenso: con il nostro leader Matteo Salvini siamo stati gli unici a riempire la piazza. Purtroppo questi sforzi, mentre la Lega vince ovunque negli altri territori e nel resto del Paese, non sono bastati: ecco perché una riflessione va fatta, a cominciare dalle altre forze in campo. Si dice che la vittoria ha molti padri, mentre la sconfitta è orfana. In questo caso, chi ha voluto imporre a tutti i costi il proprio candidato rivelatosi perdente, senza poi portare risultati di rilievo, deve assumersi tutta la responsabilità di un risultato alquanto deludente. La Lega, come dimostrano i numeri eccellenti delle europee e dei tanti ballottaggi in tutta Italia, ha ben poco da rimproverarsi a Cremona, e da questo esito trarrà le opportune valutazioni in vista delle scelte e delle alleanze future”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Elio

    Devono staccarsi da berlusconi che è sempre piu vicino al pd

    • Telafó Giovanni

      Nel caso non l’avesse ancora capito Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia sono alleati da almeno quindici anni! Questi tre partiti formano il centrodestra in Italia. Non si staccheranno mai!

      • Diretur

        Massì si staccheranno, governeranno, emergerà che sono un bluff e via.. verso nuovi orizzonti.. si spera democratici (nel senso non totalitari)

    • Giamburrasca19

      Bella questa barzelletta.Bravo

      • Diretur

        Le analisi politiche di Elio sono sempre più raffinate.

      • Elio

        La Meloni sta insistendo sempre piu per staccarsi da Berlusconi e fare un centrodestra sovranista,ed ha ragione…

        • Diretur

          Ha ragione per vincere e prendere i vostri voti.. da qui ad avere una proposta sensata, credibile.. ce ne corre.

  • Andrea

    Beh, diciamo che l’errore c’è stato da entrambi i lati….una volta che si è accettata la decisione di chi candidare a sindaco, non si possono fare i proclami che si sono sentiti in campagna elettorale tipo “il programma sarà comunque della Lega” perchè perdi credibilità in partenza.

  • Gino Testi

    Da quale pulpito arriva questa ‘riflessione’? La Lega ha perso anche dove ha imposto i suoi candidati (ad esempio nella roccaforte di Bergamo), quindi il discorso non regge… A Cremona la coalizione ha perso perché era imbarazzante il programma, presentato senza alcuna capacità dialettica, con un’idea di città vecchia e non attraente… Il vicesindaco in pectore della Lega, ripreso dalla TV in piazza, ha passato il tempo a urlare contro Galimberti… una scena imbarazzante, che la dice lunga sull’identità e le idee di un movimento che ha costruito il suo consenso su slogan e parole d’ordine da Bar Sport, con una ‘cultura democratica’ illiberale, mortificante dei valori della civiltà europea…

    • Giamburrasca19

      Ottimo commento….ha ragione su tutto….e adesso ne vedremo delle belle…l’idilio Malvezzi/Zagni è finito in brutto modo…..cosa succedera’ in consiglio comunale???
      Saluti

  • Roby

    Imposto???? L’accordo sui candidati nei capoluoghi lombardi portava la firma anche di Salvini eh. Malvezzi non è stato imposto: Salvini ha accettato di sacrificare il candidato della Lega a Cremona per averlo altrove. Lucidamente e consapevolmente. E la Lega Provinciale e Cittadina è stata muta e ha obbedito. E ora invece la colpa è solo degli altri? Come le scimmiette: io non c’ero ma se c’ero non ho visto ne sentito niente.

    • Giamburrasca19

      E la politica caro mio.
      Saluti

  • Blizzard

    ah ah ah volano gli stracci !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Telafó Giovanni

    ..e dire che nella foto erano tutti contenti e sorridenti…progetti, render, parcheggi, effetti speciali! Probabilmente Ventura e Zagni non hanno digerito lo stoccafisso!

    • Blizzard

      Nel tramezzino (del patto) la maionese era acida.

  • MENCIA

    Zagni avrebbe vinto alla grande si vedeva che lui a Cremona ci teneva , grande auto gol della lega

    • Elio

      Della lega e di fratelli d italia

    • Diretur

      Come se quelli cui Zagni e la sua mentalità fanno letteralmente schifo non tenessero a Cremona

    • Giamburrasca19

      Infatti ama cosi tanto Cremona da accettare i voti di casapound ……non lo sapeva?

  • Shpalman97

    Nella foto: il vicesindaco, tre assessori e un importante consigliere della giunta Perri, eletti trionfalmente 10 anni fa e sonoramente sconfitti alle urne da Galimberti nel 2014.
    Sconfitti dopo 5 anni di litigi e progetti non realizzati, tanto da impostare la campagna elettorale sugli stessi cavalli di battaglia (strada sud, via Dante, i parcheggi…) perché riuscirono a fare pochissimo di quanto promesso.
    Con l’assurdo teatrino dell’uscita dalla maggioranza della Lega a metà mandato (continuando però a garantire la maggioranza nelle votazioni in consiglio e con due assessori su tre che restarono al loro posto).
    Non so quanto sia amato Galimberti, sicuramente con la sua squadra è stato capace di farsi dare fiducia dallo stesso numero di elettori di 5 anni fa.
    Mentre loro non sono riusciti a guadagnare fiducia perché non sono stati capaci di rinnovarsi nelle idee e nelle persone. E hanno continuato a promettere cose che loro stessi non avevano realizzato.
    La Lega sapeva benissimo che non avrebbe potuto correre da sola. Governa con questi alleati da 20 anni in regione: con chi altri avrebbe dovuto allearsi?
    Il loro problema è che in città non sono mai stati uniti, non hanno elaborato un progetto comune e, anche nel ruolo di opposizione, hanno lavorato ognun per sé, più alla ricerca di visibilità e like che per costruire qualcosa.
    E questo i cittadini che si sono recati alle urne lo hanno capito. Ed hanno votato di conseguenza.

    Bravi, continuate così.

  • Pamy

    Il problema vero è che Cremona è una città in cui manca completamente il tessuto industriale che è poi quello che crea sviluppo e lavoro… Non esistono piccole e medie imprese perché gli imprenditori non hanno interesse ad investire nel nostro territorio…quello che c’era è stato svenduto a multinazionali (vedi Sperlari, Negroni, Vergani) che hanno operato ingenti tagli di personale e portato i guadagni altrove, (il tutto ovviamente con il bene placido dei nostri amministratori…) … senza parlare della della chiusura della raffineria Tamoil, con la conseguente perdita di altri numerosi posti di lavoro e per la quale le nostre istituzioni locali non solo ne hanno chiesto lo smantellamento, ma si sono costituiti parte civile nel processo contro i vertici aziendali anziché valutare l’opportunità di realizzare un progetto di riconversione della produzione ( Come è stato fatto invece per la raffineria di Mantova…) che avrebbe salvaguardato almeno una parte di posti di lavoro e creati di nuovi per il futuro … poi c’è il caso del
    canale navigabile, opera faranoica costata un botto, ma mai entrata in funzione e che avrebbe portato a Cremona numerosi investitori … e invece attualmente viene usata solo da pochi pescatori!!!
    A Cremona poi mancano le infrastrutture: la “famigerata” strada sud, di cui si parla da anni, va fatta punto e basta senza tanti se e senza tanti ma!! … se si vuole rendere più scorrevole il traffico nella zona e anche l’autostrada tra Cremona e Mantova andrebbe fatta, perché non è ammissibile che due città così vicine siano collegate da una statale ultratrafficata piena di rotonde che ti fa impiegare il doppio del tempo per arrivare, senza dimenticare la sistemazione della tratto di paulese tra Cremona a Crema.
    Questi sono temi VERI su cui si dovrebbe puntare per costruire un programma elettorale serio e appettibe per la città, il resto poi verebbe da sé… , perché più infrastrutture vuol dire attirare più investitori sul territorio e di conseguenza la città diventerebbe più ricca e il Comune potrebbe così spendere più soldi per realizzare più parcheggi, rilanciare il commercio e il turismo, implementare la sicurezza, migliorare strade e marciapiedi, mantenere al meglio parchi e giardini etc.

    • Giamburrasca19

      Vada a leggersi il programma di Galimberti please.
      Progetti di riconversione della raffineria se ne sono letti tanti ma poi nulla.
      L’area è ancora di proprietà Tamoil quindi non deve essere il comune a farsi carico della cosa.
      Scusi ma lei affermando in pratica che il Comune di Cremona non doveva costituirsi parte civile giustifica chi sapeva che vi erano delle perdite e se n’è infischiato allegramente dando il via ad un’ inquinamento di grandi proporzioni .
      Il sindaco difende la città è tutti i suoi abitanti e ne è il responsabile della salute , quindi ha fatto bene a costituirsi parte civile.
      Se le aziende vengono delicalizzate non è colpa del Comune ma di una politica che lo permette che quanto prodotto anche all’estero ritorno in Italia senza dazi che ne vanifichino il l’importazione.
      La strada Sud ha avuto la sua pietra tombale ma e’ stato presentato un progetto alternativo.
      Il canale nsvigsbime

    • grossoago figliodi

      ok su tutto ma “bene placido” non si può sentire.

    • Diretur

      Sul fatto che serva un rilancio economico posso anche esser d’accordo come, e soprattutto, con il fatto che ci siano troppi centri commerciali.
      Io, però, nei centri commerciali non ci vado. Quanti elettori invece ci vanno? Quanti commentatori di CremonaOggi? Perché sono pieni? E perché la (da me per nulla stimata) assessora regionale Viviana Beccalossi si sentì in dovere di “prendere in giro” i cittadini bresciani perché in una giornata di sole facevano la coda verso El Nos invece che andare al lago o in montagna?
      Il problema “centri commerciali” è dunque un problema più culturale che politico.. e Oreste Perri, onesto anche se politicamente avversario, ha dichiarato che un sindaco contro le chiusure può fare poco. E le vede ovunque.
      STRADA SUD!?!?? Basta non se ne può più. Malvezzi ha perso anche in zona via Giordano. Ci mettiamo in testa che venti minuti di traffico due volte al giorno non giustificano un simile scempio? Questa città ha demolito le porte, le mura, ha demolito antichi conventi per fare orribili plessi scolastici, per fare la Camera di Commercio, basta basta basta. Si può trovare un’altra soluzione per quei 5-10 minuti di coda (al massimo) in due momenti della giornata. Fatti un giro sull’argine, vai a San Sigismondo: sono le due vedute sulla città più belle, che valgono la copertina per depliant turistici con cui incrementare i flussi. Altro che non far fare due semafori (peraltro solo intorno alle 8 ed intorno alle 18.30)
      Autostrada per Mantova: inutile. Se il traffico è solo locale devi raddoppiare l’esistente, altrimenti porti solo traffico da fuori per le lunghe percorrenze e non risolvi i problemi locali. Ma bisogna trovare i fondi.
      Tornando al rilancio economico, il Polo per l’Innovazione e quello per l’ecologia vanno nella giusta direzione così come lo sarà lo sviluppo dell’Università nel Parco dei Monasteri.
      E poi si punti sul turismo, come sembra stia succedendo.

      • Gianluca Boldrini

        Concordo su tutto.

  • grossoago figliodi

    Chi ha imposto il candidato perdente?

    Salvini ha imposto il candidato perdente. Chi altri se non lui. O, quanto meno, Salvini si è fatto imporre da Berlusconi il candidato perdente.
    Questa volta il Capitano ha toppato, alla grande.
    Chissà se qualcuno avrà il coraggio di dirglielo. Dubito. In questo caso “Si sa (non fa) ma non si dice”.

  • Giuseppe Ciro’

    Qualcuno ha più visto il Coordinatore provinciale di Forza Italia (ex Nuovo Centro Destra) Massimiliano Salini? Come pronosticato tempo fa il più furbo di tutti ha giocato esclusivamente la propria partita (cosa pensa Lui dei leghisti ve lo risparmio infatti non si è mai fatto trovare una volta quando passavano da Cremona gli esponenti di grido del Carroccio per il sostegno alla campagna di Malvezzi) nel senso che aveva bisogno di unione al primo turno (traino per le Europee) infatti si è mosso molto per trovare l’accordo politico (usando Malvezzi) passando per grande riunificatore per poi una volta essere rieletto Eurodeputato (il ritorno anzi l’inizio di un lavoro spaventa…………) è letteralmente sparito dalla scena politica locale. Grande Volpone attorniato da grandi pollastri……………..

  • Rosso

    Io vi manderei tutti a lavorare in fonderia dal cavagliere