2 Commenti

A San Felice possono partire
i lavori: presidenza Consiglio
di Ministri firma convenzione

Dopo un’attesa durata quasi due anni, può decollare il progetto di riqualificazione urbanistica della frazione San Felice. La comunicazione al Comune di Cremona che la Corte dei Conti ha registrato la Convenzione per il “Programma di riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie” è avvenuta nella giornata di ieri, martedì 25 giugno. In questo modo possono iniziare dal prossimo agosto gli interventi per la riqualificazione del quartiere San Felice. Si partirà dalla demolizione dell’immobile che ospita la scuola per l’infanzia, a seguire, in base ad un crono programma messo a punto dal Settore Progettazione, Rigenerazione Urbana e Manutenzione, in particolare dal Servizio Progettazione e Direzione Lavori, seguiranno i lavori per la costruzione del nuovo edificio scolastico, la riqualificazione della palestra, le opere riguardanti il verde, la viabilità e l’illuminazione pubblica. Nel frattempo sarà assicurata la regolare prosecuzione delle attività scolastiche che saranno ospitate nel complesso Duemiglia (quartiere San Bernardo): a tale scopo sono già stati programmati i necessari interventi di adattamento.

In attesa dello sblocco del finanziamento, che ammonta a 7.019.500,00 euro, la Giunta aveva già provveduto a dare il via libera ai progetti definitivi ai quali hanno fatto seguito quelli esecutivi: demolizione dell’attuale edificio della scuola infanzia (il costo complessivo dell’intervento è pari ad 180.000,00 euro I.V.A. inclusa) e quello per la costruzione di una nuova struttura scolastica funzionale e all’avanguardia (costo complessivo pari a 1.970.000,00 euro, IVA compresa); adeguamento e riqualificazione della palestra esistente (costo complessivo dell’intervento 1.835.000,00 euro, IVA inclusa) così da migliorarne la fruibilità, l’efficienza energetica e il comfort; esecuzione delle opere infrastrutturali e di illuminazione pubblica (costo complessivo 2.242.400,00 euro, IVA inclusa); miglioramento delle attuali aree verdi del comparto (costo complessivo 292.100,00 Euro, IVA inclusa); progettualità relativa alle azioni sociali e di accompagnamento che comporta una spesa complessiva di 500.000,00 euro.

“Finalmente possiamo iniziare questo importante progetto”, dichiara il Vice Sindaco ed Assessore al Territorio Andrea Virgilio, che prosegue: “Si tratta di un risultato davvero di grande rilevanza raggiunto grazie ad un’azione di squadra che ha coinvolto tutti gli Assessorati, i Settori ed i Servizi comunali, e che ha visto la fattiva partecipazione dei residenti del quartiere San Felice con in quali è stato condiviso passo passo il percorso che ora va concretizzandosi con la realizzazione degli interventi. Si tratta di una sfida davvero importante che ci apprestiamo ad affrontare con l’energia che ci ha accompagnato sino ad ora forti delle relazioni che siamo stati capaci di costruire e che intendiamo rafforzare”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • ciclo-pe

    Bel progetto di riqualificazione ma visto che non si può spostare l’autostrada, avrei messo come primo intervento in assoluto una barriera antirumore a protezione dell’inquinamento acustico e la realizzazione di massicci interventi per mitigare l’inquinamento atmosferico con essenze ad alto fusto e tutto quanto può catturare gli scarichi dei veicoli che vi transitano. Forse andava pensato con Autostrade un tunnel artificiale con un impianto di riciclo dei gas di scarico. Sarà per la prossima volta.

  • Sbirulino19

    Quando si pedala e si cammina sotto il sole di questi giorni, fa male. Lo dicono anche i medici!