Commenta

Pendolari, altra mattina
di sofferenza tra ritardi
e treni soppressi

Il treno 10455 da Treviglio a Cremona delle 8.07 non sarà effettuato. Comunicazione delle 7.18 sul sito di Trenord che invita i clienti ad utilizzare il successivo in programmato un’ora dopo. Succede anche questo nelle mattine tribolate dei pendolari, che un treno non ci sia senza alcuna motivazione ufficiale. Ma anche chi doveva andare a Milano o Brescia ha iniziato nel peggiore dei modi la giornata. Partenza con oltre un’ora di ritardo (65 minuti, ndr) per il 10458 da Cremona (6.35) a Milano Garibaldi perché “è stato necessario effettuare operazioni di manutenzione straordinaria in seguito ad un guasto che si è verificato al momento della partenza”. 40 sono invece i minuti di ritardo con cui è partito e viaggia il treno 5344 (Cremona 7.24 – Brescia Est 8.22) perché “è stato necessario prolungare i tempi di preparazione del treno in sede di deposito”. È proprio il deposito di Cremona allarma i pendolari della Mantova-Cremona-Milano, anche se per il momento non ci sono stati disagi. Trenord, in ogni caso, ha fatto sapere che saranno possibili ritardi fino a 30 minuti a causa di un “problema tecnico che impedisce l’arrivo è la partenza da e per il deposito della stazione” cittadina.

© Riproduzione riservata
Commenti