Commenta

Polizia Locale, la gestione
associata premia Pizzighettone
con bodycam e fototrappola

Dopo la sottoscrizione della convenzione e la contestuale approvazione nei rispettivi consigli comunali, è partita a maggio la gestione associata per quanto riguarda i servizi della Polizia Locale del comune di Pizzighettone con quelli lodigiani di Maleo, Castelgerundo e Corno Vecchio. Sotto il coordinamento del responsabile Roberto Castaldi, dal 1° luglio gli agenti in forza al comando sono aumentati a 5 unità, con l’ultima assunzione di un dipendente da parte di Castelgerundo, che viene condiviso in quota parte anche da Pizzighettone e Maleo. A poche settimane dalla firma, i comuni convenzionati hanno partecipato inoltre ad un bando regionale per alcuni investimenti tecnologici funzionali nell’ambito della sicurezza urbana e in questi giorni è arrivata la conferma della quota di finanziamento richiesto, favorita anche dalla partecipazione in forma associata.

La richiesta dei Comuni convenzionati ha preso in considerazione i seguenti beni che gli Enti acquisiranno in proprietà con una piccola quota di partecipazione e con il cofinanziamento Regionale: una fototrappola, una bodycam, 4 cellulari, un tablet ed un computer portatile.  “La partecipazione al progetto – fanno sapere i comuni coinvolti – è stata unanime ed ha visto l’approvazione in conferenza dei sindaci. Soddisfazione tra i vari amministratori che hanno lavorato per sottoscrivere l’intesa tra gli enti, cogliendo l’opportunità di lavorare in squadra per obiettivi comuni, consapevoli che sia solo un primo passo verso il futuro della collaborazione”.

Sono 84 i Comuni, in forma singola o associata, destinatari del cofinanziamento di Regione Lombardia del bando per l’acquisto di dotazioni tecnico strumentali per l’anno 2019 per i corpi e servizi di Polizia locale. In totale, alle amministrazioni comunali interessate andranno 1.240.635 euro messi a disposizione dall’assessorato regionale alla Sicurezza, guidato da Riccardo De Corato. Nel dettaglio, sono 58 i progetti finanziati per i singoli Comuni con una spesa complessiva di 778.251,40, 26 invece gli Enti associati, le unioni di Comuni e le Comunità montane che hanno ricevuto finanziamenti per 462.383,98 euro.

Gli 84 Comuni ed Enti hanno acquistato: 47 biciclette elettriche, 8 droni, 67 computer portatili, 159 cellulari, 124 tablet, 36 macchine fotografiche digitali, 360 radio portatili, 150 dash cam (telecamera da cruscotto), 440 body cam, 46 defibrillatori, 37 metal detector, 225 fototrappole (utili per le discariche abusive). “Gli 84 enti partecipanti al bando – ha dichiarato l’assessore De Corato – sono stati tutti assegnatari di cofinanziamento. In tempi molto rapidi abbiamo dato risposte concrete ai Comuni che chiedevano dotazioni strumentali per fronteggiare le varie emergenze in tema di sicurezza. Sono particolarmente soddisfatto dell’iter che si è concluso speditamente. Siamo già al lavoro per ripetere questa positiva esperienza anche per il 2020, inserendo tra gli strumenti anche le unità cinofile”.

© Riproduzione riservata
Commenti