Commenta

Disservizi ferroviari,
interrogazione del consigliere
Poli: 'Si riconosca il danno'

La situazione sempre più pesante dei pendolari Cremonesi è oggetto di un’interrogazione presentata in ccpnsiglio comunale dal capogruppo del Pd, Roberto Poli. “Trovo inaccettabile che la ricca Lombardia abbia un servizio ferroviario da dterzo mondo, con problemi di sicurezza, di soppressioni e ritardi, di treni Indecorosi e  non adeguatamente climatizzati” commenta il consigliere.

“I cittadini devono ringraziare la Regione Lombardia e le sue giunte da sempre di centro destra che hanno permesso di giungere all’attuale situazione  , ancora più disastrosa nel nostro territorio del sud Lombardia come sempre considerato marginale e penalizzato .

Per questo presentiamo con forza la richiesta di risarcire i pendolari con un mese di abbonamento gratuito . Ci sembra il minimo come risarcimento dei danni. E naturalmente di provvedere a riportare il servizio ferroviario ad una condizione accettabile”.

L’INTERROGAZIONE

Il Consiglio Comunale di Cremona

Premesso che

I viaggiatori delle linee ferroviarie da e per Cremona subiscono continuamente disservizi  e disagi legati a ritardi, soppressione di treni, treni affollati, mancanza di riscaldamento/condizionamento, materiale rotabile inadeguato sia in termini di sicurezza che di decoro

Vista

La DGR  XI/1447 del 25/3/19 “Relazione annuale al Consiglio Regionale sullo stato della rete e del servizio ferroviario regionale” relativa agli anni 2017-2018 che evidenzia chiaramente una serie di criticità legate alla vetustà del materiale rotabile e alla rete

La DGR XI/335 del 10/7/18 “Determinazioni in merito alle tariffe per i servizi di trasporto pubblico regionale e locale per gli anni 2018-2019” dove la Giunta ammette che il Servizio Ferroviario Regionale da fine 2017 alla data della DGR stessa ha avuto un peggioramento generale in termini di ritardi e soppressioni rispetto all’anno precedente con puntualità in calo sino al 10% e numero di soppressioni raddoppiato

La DGR del 2/7/19 “Determinazioni in merito alle tariffe per i servizi di trasporto pubblico regionale e locale per gli anni 2019-2020 dove la Giunta ha deciso di non applicare alcun aumento tariffario

La nota stampa dell’Assessore regionale Claudia Maria Terzi che afferma “ non ci sarà alcun aumento dei biglietti finchè non si riesce a garantire un servizio dignitoso e degno, neanche un aumento dello zero virgola può essere accettato”

Rilevato che

Nelle ultime settimane si sono registrati crescenti problemi e disagi rendendo insostenibile e inaccettabile il livello qualitativo dei viaggi in treno

Impegna il Sindaco e l’Assessore competente a rappresentare la  situazione di insostenibilità del servizio ferroviario al Presidente della Regione, all’Assessore di competenza e ai dirigenti di Trenord e a chiedere:
– Il riconoscimento come risarcimento dei gravi disservizi subiti di un mese gratuito di abbonamento  per tutti gli utenti abbonati su una data tratta da almeno tre mesi o in possesso di abbonamento annuale
– Una puntuale e sistematica rendicontazione del servizio  sul sito della Regione e di Trenord con indicazione di soppressioni, ritardi, condizioni di viaggio.

© Riproduzione riservata
Commenti