Cronaca
Commenta

Alla guida delle scuole cremonesi un nuovo dirigente in reggenza: Fabio Molinari

Fabio Molinari è il nuovo dirigente dell’ufficio scolastico territoriale. Prende il posto di Franco Gallo. Molinari è titolare dell’Ust di Sondrio ed è prestato a Cremona in qualità di reggente. Bresciano di nascita, formazione classica, con varie esperienze tra cui quella di referente nazionale di vari progetti del Miur (ultimo il progetto pilota sull’inclusione attraverso lo sport), Molinari svolge già da un paio di mesi il compito di coordinatore del personale e delle attività dell’Ufficio in attesa della nomina del nuovo Dirigente.“Ringrazio l’amico e collega Franco Gallo che mi ha preceduto in questo incarico e spero di riuscire a fare bene almeno la metà di quanto lui ha fatto”, ha dichiarato in una lettera aperta di presentazione, pubblicata sul sito internet dell’Ust e nella quale si rivolge a tutte le autorità locali e ai sindacati.
“Il mio pensiero principale – continua il nuovo reggente –  è rivolto soprattutto ai ragazzi, che rappresentano il fine primario di ogni azione di questo Ufficio e delle singole istituzioni scolastiche: confido che vi possa essere un rapporto di costruttiva collaborazione con i Dirigenti Scolastici, perché vedano nell’Ufficio Territoriale un interlocutore attento, un punto di riferimento e di supporto alla loro azione, nel rispetto del quadro definito dall’Autonomia scolastica.
Come dissi alla scuola della Provincia di Sondrio al momento del mio insediamento, sappiate che non sono perfetto e che ho molti limiti. Sicuramente commetterò numerosi errori ma confido nell’aiuto di tutti per mettermi a servizio delle scuole cremonesi e cremasche con l’unico fine di garantire a tutti gli studenti un percorso sereno. E per questo ho bisogno di dirigenti e docenti motivati oltre che del sostegno delle famiglie e di chiunque abbia a cuore
il futuro delle nuove generazioni.
Vi ringrazio sin da ora per quanto vorrete fare e spero di potervi incontrare durante il mio percorso professionale in questa terra che sono curioso di scoprire”.

Ultimamente Molinari si è adoperato per favorire la collaborazione tra il sistema scolastico e le civiche scuole di musica di Sondrio e Valtellina, sulla base delle sollecitazioni locali. Su questo tema potrà trovare terreno fertile in un territorio dove già esiste una forte connotazione musicale, sia nelle scuole medie che nelle superiori. g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti