Commenta

Rilancio Fiera, riunione
interlocutoria. Parma offre
affitto ramo azienda

C’è una proposta della società “Fiere di Parma” per l’affitto di ramo d’azienda della Fiera di Cremona per dare sfogo alle numerose richieste di manifestazioni che arrivano agli organizzatori parmensi, disponibili a dirottarne alcune a Cremona e mantenendo sotto il Torrazzo la Fiera Internazionale del Bovino da Latte, il nostro gioiello insieme a Mondo Musica.

La notizia è rimbalzata questa mattina durante l’assemblea dei soci della Fiera di Cremona, dopo la sottoscrizione da parte delle categorie economiche di un documento per il rilancio dell’ente. Chi si aspettava scelte definitive, dopo il documento ultimatum delle categorie economiche, è rimasto un po’ deluso ma – ci assicurano i partecipanti – un ulteriore passo avanti è stato compiuto. Da parte delle due banche socie (BPM e Credito Cooperativo) è stato assicurato il sostegno all’ente anche se i vincoli della Banca d’Italia impediscono un impegno formale di un lustro come indicato dal documento delle categorie economiche. “Noi ci saremo sempre a sostegno del rilancio della Fiera” hanno detto i rappresentanti delle banche.

Nessun impegno formale neppure da parte di Comune (Galimberti) e Provincia (Viola) ma anche in questo caso i due enti assicurano la vicinanza alla Fiera, patrimonio del territorio. Basterà questo alle categorie economiche che invece avevano chiesto un impegno economico preciso anche da parte degli enti pubblici?
E’ stata poi data la delega al presidente Zanchi di procedere a incontri per la chiusura del contenzioso del Consorzio Agrario (in caso positivo il Consorzio di Cremona tornerà in Fiera già dalla prossima edizione).
E l’avvocato Zanchi, vista la richiesta di un presidente espressione dei soci e con il gradimento del mondo agricolo, ha dato la propria disponibilità a dimettersi anche prima del varo del nuovo Statuto che prevede una rappresentanza in consiglio di tutti i soci della Fiera. Insomma una riunione non definitiva ma – secondo i presenti – qualche passo avanti è stato fatto, anche se il cammino non sarà semplice, al di là della sottoscrizione di intenti di 15 giorni fa.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti