Ultim'ora
6 Commenti

Dopo anni riapre il salumificio
Miglioli: acquisito
dal Gruppo Marchese

Cambio di proprietà per il noto salumificio cremonese Miglioli Plus, con sede a Pozzaglio ed Uniti. Da alcuni anni lo stabilimento, di proprierà della Famiglia Gaibazzi di Parma, era stato chiuso. Ora il Gruppo Marchese di Sanremo, già presente sul mercato italiano e attivo all’importazione, esportazione e trasformazione delle carni bovine, ha rilevato l’intero pacchetto societario dell’azienda.

Obiettivo della nuova proprietà è quello di “far rifiorire lo stabilimento di Pozzaglio per la produzione, stagionatura e commercializzazione delle carni e dei salumi” fa sapere in un comunicato la nuova proprietà. “Il Gruppo Marchese in questo modo fa un ulteriore passo avanti nella realizzazione del proprio piano industriale e con lo stesso spirito imprenditoriale che caratterizza tutte le società del Gruppo, renderà quanto prima operativo lo stabilimento”.

Nei prossimi mesi verranno infatti effettuati importanti investimenti di ripristino e modernizzazione delle linee produttive affinché lo storico stabilimento possa rifiorire e riprendere a lavorare, probabilmente già entro la fine dell’anno in corso o all’inizio del 2020. “Vogliamo ridare lustro a uno stabilimento che per anni è stato un punto di riferimento nella storia della salumeria italiana e cremonese con prodotti tipici di alta qualità: prosciutto crudo, salame, mortadella e altri prodotti innovativi, garantendo una crescita occupazionale ed economica dell’intera zona” fa sapere ancora l’azienda. Sono infatti previste anche nuove assunzioni, per far riprendere a lavorare le tre linee produttive (con l’obiettivo, magari, di ritornare ai 70 dipendenti che contava nei tempi d’oro).

Giuseppe Marchese, presidente del Gruppo, vede in questa acquisizione “un’importante opportunità per poter ulteriormente diversificare la propria produzione al fine della successiva commercializzazione dei prodotti sia in Italia che all’estero”.

© Riproduzione riservata
Commenti