Commenta

Carte di credito clonate,
nuovi casi. Tra le vittime
c'è anche Luciano Pizzetti

Sono numerosi i casi di cremonesi che in queste ultime settimane si sono trovati il bancomat o la carta di credito clonati. Tra le ‘vittime’ c’è anche il deputato Luciano Pizzetti, intercettato in tarda mattinata mentre usciva dalla Questura dopo aver sporto denuncia. E’ la terza volta in poco tempo che al politico cremonese viene clonata la carta di credito. “E’ successo in Irlanda, e prima ancora in Spagna e negli Stati Uniti”, ha detto Pizzetti, già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel governo Gentiloni: “e il bello è che non ero nemmeno in quei paesi”. Di prelievi, per fortuna, non ce ne sono stati. “Me ne sono accorto subito”, ha spiegato il deputato, “perchè hanno attivato gli allarmi. La prima volta la carta è stata bloccata dalla banca, un’altra volta mi è arrivato il messaggio sul cellulare”. Purtroppo il fenomeno delle carte clonate è molto diffuso e dimostrato dall’aumento delle denunce per frode informatica registrate negli ultimi anni anche a Cremona e provincia.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti