2 Commenti

Maltrattamenti e percosse
alla ex moglie, denunciato
37enne di Soresina

Ennesimo episodio di maltrattamenti in famiglia, stavolta a Soresina. Vittima una donna di 30 anni, tartassata e perseguitata dall’ex marito, imprenditore 37enne. I fatti risalgono al mese di giugno, quando la donna aveva dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso di Cremona, dove le erano state diagnosticate contusioni diffuse, guaribili in sette giorni.

Gli episodi di violenza erano iniziati in un giorno di giugno, quando l’uomo si era presentato presso la casa dove la ex moglie vive con la loro figlia di 3 anni, e dopo un’accesa discussione, colto da un attacco di gelosia, aveva iniziato a ingiuriarla e minacciarla, per poi colpirla con schiaffi e pugni al volto e su tutto il corpo. Successivamente si ea impossessato del telefono cellulare e delle carte di credito della donna, per poi allontanarsi.

Pochi giorni dopo, il 37enne aveva seguito la ex fino all’abitazione dei suoi genitori, prima ingiuriandola, poi attendendola di fronte a casa sua con il pretesto di restituirle cellulare e carte di credito: una volta in casa, tuttavia, l’aveva nuovamente presa a schiaffi e le aveva sputato in faccia, fino a costringerla a scappare di casa. Rincasando la donna avea trovato le porte e le pareti dell’appartamento danneggiate.

Secondo i Carabinieri di Cremona e di Soresina, intervenuti, i maltrattamenti sarebbero riconducibili alla gelosia dell’uomo, che è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, appropriazione indebita aggravata, danneggiamento e violenza privata. Nei suoi confronti è scattata anche la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla casa, alla ex moglie e alla figlia, mantenendo una distanza di almeno 500 metri da loro. Non potrà neppure comunicare con le due.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Angelo Dellamorte

    Un esempio per le sentinelle in piedi

  • Mirko

    In galera