6 Commenti

Gioventù Nazionale
ricorda i 100 anni
dell'impresa di Fiume

Nella serata di mercoledì 11 settembre, Gioventù Nazionale Federazione Provinciale di Cremona e Fratelli d’Italia provincia di Cremona, hanno organizzato diverse iniziative a Casalmaggiore di fronte al palazzo comunale, a Cremona in piazza Fiume, a Soncino davanti al monumento ai caduti della Grande Guerra e a Crema in piazza Trento e Trieste,  per celebrare il centenario dall’Impresa di Fiume. Era il 12 settembre 1919 quando Gabriele D’Annunzio, alla testa di un gruppo di milizie, occupò la città di Fiume, allora contesa con il Regno di Serbia, Croazia e Slovenia, annettendola all’Italia, un’esperienza che durò oltre un anno ma si concluse con lo sgombero ad opera dell’esercito regolare italiano.

“L’iniziativa di Gioventù nazionale – spiega il segretario provinciale Samuele Digiglio – vuole rendere omaggio a quello che per noi è un personaggio simbolo, cioè d’Annunzio, animato da spirito rivoluzionario”. Il gruppo che ha fatto tappa  in piazza Fiume ieri sera era formato anche dal segretario cittadino di Fratelli d’Italia Luca Grignani e, tra gli altri, Claudia Monteverdi e Paolo Italia, oltre che dal segretario regionale di Gioventù nazionale Simone Gaeta, che ha annunciato il prossimo raduno regionale della formazione previsto a Soncino il prossimo 12 ottobre.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simone loves Lada

    Contro il nulla che avanza la gioventù resiste

    • Eugenio Rotelli

      E combatterà. Auguri.

    • Telafó Giovanni

      Avanza pure la calvizie a veder le foto…

      • Simone loves Lada

        Corriamo tutti da Cesare Ragazzi prima di essere accusati di una qualsivoglia apologia. . .

        • Telafó Giovanni

          Dalla foto l’unica apologia che vedo è alla gioventù…dei ben nove presenti i giovani mi sembrano davvero pochini.

  • Abiff

    Un tempo la California era messicana. Il tempo è galantuomo.