7 Commenti

Via Mantova: ora la sicurezza
viaggia sulla ciclabile. Ecco
la nuova pista 'Delle Risaie'

Parola d’ordine: sicurezza. E’ con grande entusiasmo che oggi pomeriggio è stato inaugurato il nuovo tracciato della pista ciclabile di via Mantova. Il ritrovo per la passeggiata in bicicletta era in piazza Libertà davanti al comando della polizia locale. Presenti, in mezzo ad un folto gruppo di ciclisti, il sindaco Gianluca Galimberti, l’assessore alla Mobilità Sostenibile e Ambiente, Simona Pasquali, l’ingegner Marco Pagliarini, dirigente del settore Lavori Pubblici, i progettisti e l’ex assessore alle Infrastrutture, Mobilità, Ambiente, Protezione civile e Illuminazione pubblica, Alessia Manfredini. Pista ciclabile “Delle Risaie”: così si chiama il secondo tratto delle quattro piste finanziate dalla Regione Lombardia. “Collega la stazione alle piste regionali già realizzate dall’amministrazione provinciale”, ha spiegato l’ingegner Pagliarini. “Raggiunge quindi tutti i comuni ad est lungo la via Postumia. L’intento era proprio quello di realizzare interconnessioni con le piste regionali”. “Una pista che collega un’arteria importantissima”, ha tenuto a sottolineare da parte sua l’assessore Pasquali, “e che sarà in tutta sicurezza”. Un’opera che si è resa necessaria alla luce dei numerosi incidenti che hanno funestato questa zona della città. “Certo”, ha chiarito l’assessore, “occorre sempre prudenza, soprattutto nella fase iniziale, e ovviamente, sia da parte degli automobilisti che dei ciclisti, il rispetto delle norme”. Un progetto, quello della pista ciclabile di via Mantova, che era partito con la precedente amministrazione. “Per questo era giusto esserci”, ha commentato l’ex assessore Manfredini. “Era un percorso iniziato con Filippo Bonali, delegato dal sindaco Galimberti alla realizzazione del Biciplan”. Il tracciato della nuova pista ciclabile, dalla rotonda Mantova – Cappuccini – Pippia, attraverserà via Mantova per proseguire in via Corte, strada a percorrenza ridotta e da qui, girando attorno al campo scuola, si connetterà a via Postumia, di fronte al Cral delle aziende sanitarie, per connettersi con la ciclabile in direzione Malagnino.

Sara Pizzorni

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Angelo Dellamorte

    Sicurezza. Pista ciclabile. Sindaco. PD.

    Troppo facile?

  • Mirko

    Bella? Ma è a norma?

    • Abiff

      Se è PD, è a norma, tranquillo 😉

  • Gianluca

    Folto gruppo? In analoghe circostanze molti ma molti di più.

  • Sbirulino19

    Sicurezza…ancor prima di inaugurarla ci sono già stati incidenti, direi obbiettivo centrato…

  • Superman

    Bella

  • ciclo-pe

    Le ciclabili ci vogliono e in alcuni casi sono obbligatorie per legge. Ma bisogna prima pianificarle e poi realizzarle come parte integrante di un unico disegno che abbia lo scopo di migliorare la qualità di vita, il paesaggio e l’ambiente urbano. Nel caso di via Mantova, pur rimarcando lo sforzo compiuto, non vedo questi risultati. Ad esempio, da ciclista, noto che sarebbe stato opportuno fare una pista per ogni lato stradale. Se arrivo da Corso Matteotti e vado, poniamo, alla CGIL, quante volte devo attraversare via Mantova? Ma poi anche dopo aver attraversato all’unico passaggio disponibile, mi troverò sempre a dover percorrere dei metri sulla carreggiata in balia del traffico automobilistico che transita e dei mezzi che entrano e escono dal parcheggio a pettine, a meno di salire sul marciapiede.