Commenta

Incontro Comune-Aler: azienda
disposta a costruire nuovo
locale rifiuti al Cambonino

foto Sessa

Cambonino e altri problemi legati alla gestione delle case popolari, nell’incontro di oggi tra il direttore dell’Aler Cremona Luca Rocchetti e l’amministrazione comunale, il vicesindaco Andrea Virgilio, e gli assessori Rosita Viola e Maurizio Manzi. Un incontro a lungo atteso, sia per quanto riguarda i cantieri di via Santa Croce – Via Ghinaglia che per quello di via Fratelli Bandiera, dove è stato assicurato che i lavori saranno consegnati all’impresa vincitrice dell’appalto entro il mese di novembre. Ma l’attenzione era rivolta soprattutto all’annosa questione della gestione dei rifiuti nel maxi condominio al n. 2 di via Panfilo Nuvolone, al Cambonino. L’azienda regionale attraverso il suo direttore ha prospettato una soluzione che prevede la realizzazione a proprie spese di un punto di raccolta nell’area esterna ai fabbricati attrezzato per una corretta ed adeguata gestione dei rifiuti indifferenziati e della frazione umida, assicurando anche il controllo mediante sistemi di videosorveglianza. La proposta, avanzata dalla stessa Aler oltre un anno fa e successivamente ritirata, torna dunque alla ribalta e in questo modo si escluderebbe la ristrutturazione ad uso ‘locali rifiuti’ dei due garage nell’interrato che attualmente svolgono questa funzione. In cambio però, l’Aler chiede al Comune “di farsi carico di un programma di azioni di coinvolgimento dei residenti per un corretto e civile conferimento dei rifiuti stessi, oltre alla garanzia di un controllo efficace finalizzato ad intercettare ed eventualmente sanzionare i comportamenti che contravvengono alle regole comunali più volte denunciati. Nel merito – afferma ancora Rocchetti – l’amministrazione si è riservata di valutare la proposta progettuale che Aler si è impegnata ad elaborare in tempi brevi”.

“A noi preme che ci sia una soluzione condivisa con tutto il quartiere”, commenta l’assessore Maurizio Manzi, “la disponibilità data dall’Aler è un buon segno, e la collaborazione del Comune ci sarà, come c’è sempre stata, ma considero questo primo incontro come preliminare ad un confronto con chi vive ed opera nel quartiere Cambonino”. Manzi insiste sulla necessità di un controllo efficace, come pure Virgilio: “Ho apprezzato lo spirito collaborativo mostrato dal nuovo direttore e ribadisco l’impegno a proseguire con i tutor di condominio nonostante inizialmente questi fossero indirizzati ai condomini a gestione comunale. Certo però che i tutor hanno svariati compiti e non possono dedicarsi solo alla gestione dell’immondizia”.

Per quanto riguarda un altro fronte caldo, ormai da una quindicina d’anni, ossia il cantiere avviato e mai terminato di via Santa Croce, a lato di via Ghinaglia, non ci sono sostanziali novità: l’Aler ha evidenziato le problematiche tecniche connesse ad una riprogettazione complessiva dell’intervento “oggi necessaria alla luce del nuovo quadro tecnico normativo nel frattempo intervenuto ed in considerazione dei vincoli che gravano sugli immobili (immobili con vincolo della Soprintendenza per i beni ambientali ed architettonici e ubicati nella fascia di rispetto delle ferrovie)”.

“Nel confermare lo spirito di fattiva collaborazione con il Comune”, affermano i vertici Aler “l’azienda ha presentato alcune esperienze sperimentate in altri contesti territoriali che hanno prodotto utili risultati e che sono state positivamente recepite dall’Amministrazione.
In particolare si tratta di iniziative di collaborazione formalizzate e strutturate volte a prevenire l’esecuzione di sfratti ed a consentire la mobilità degli assegnatari nell’ambito del patrimonio destinato ai servizi abitativi pubblici, iniziative entrambe orientate, tramite il miglioramento dello scambio reciproco di informazioni e la condivisione delle stesse, a creare sinergie fra l’amministrazione comunale e l’azienda per ricercare comuni soluzioni ai problemi di disagio abitativo e/o familiare rappresentati dagli inquilini”. g.biagi

Così si presentava il garage dei condomini Aler di via P.Nuvolone la scorsa settimana

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti