Commenta

'Imprenditore non sei solo',
il 28 si presenta l'associazione
che aiuta i colleghi in difficoltà

Sbarca a Cremona l’associazione ‘Imprenditore non sei solo’, che riunisce imprenditori e professionisti con l’obiettivo di aiutare volontariamente colleghi in difficoltà con attività gratuita di formazione e consulenza. “Nata per rispondere – dicono dall’associazione – al fenomeno dei ‘suicidi di Stato’, l’associazione crede che a molte situazioni possa essere posto rimedio, riconoscendo e curando i sintomi della crisi aziendale prima che sia troppo tardi”. Lunedì 28 ottobre, dalle 18 alle 20, l’associazione si presenterà al Cremona Palace Hotel di Costa Sant’Abramo.

Un appuntamento aperto a tutti – in particolare a possibili nuovi sostenitori e volontari – organizzato dal promotore locale dell’associazione, Paolo Feroldi, presidente del Gruppo Casapoint. L’evento vedrà la partecipazione di un incaricato di ‘Imprenditore non sei solo’ e nel corso dell’appuntamento verrà presentata nel dettaglio l’associazione, con l’obiettivo di estendere la sua attività, iniziata un anno fa, per aiutare colleghi in situazioni difficili. Attraverso percorsi organizzati con incontri mensili, ‘Imprenditore non sei solo’ fornisce formazione e consulenza su gestione delle risorse umane, marketing, controllo di gestione, vendita e gestione tributaria.

L’associazione, fondata da Paolo Ruggeri, imprenditore che gestisce 11 aziende in 6 diversi Paesi e fondatore di Osm (società di consulenza con sedi in tutto il mondo), e da Enrico Tosco, imprenditore con partecipazioni in svariati settori che per due anni ha gestito Hotlead (multinazionale del marketing), è articolata con responsabili territoriali e professionisti volontari e i membri sono obbligati a sottoscrivere un patto di non-vendita di servizi o consulenze agli assistiti, pena l’espulsione dall’organizzazione. Una regola che permette di bloccare immediatamente relazioni con partner che si avvicinano a ‘Imprenditore non sei solo’ mossi da secondi fini puramente economici.

La partecipazione alle attività è completamente gratuita per gli assistiti, senza l’obbligo di associarsi, e il sostentamento dell’associazione è legato a cene di raccolta fondi, quote associative e campagne online di donazione.

© Riproduzione riservata
Commenti