Cronaca
Commenta5

Badante truffa l'anziana invalida che accudiva per acquistare uno smartphone

La badante, approfittando del fatto di potersi muovere liberamente all’interno della casa, si era impossessata della Carta d’Identità della signora invalida, residente a Castelleone, della quale si prendeva cura. Con il documento è riuscita ad acquistare, presso il centro commerciale ‘Cremona Po’, un telefono cellulare del valore di 750 €. Per l’acquisto dello smartphone la badante, B.G.M. 27enne rumena incensurata, ha utilizzato indebitamente la carta d’identità attivando un finanziamento e rateizzando il costo mediante bollettini intestati all’ignara vittima.

In qualche modo la donna è riuscita a non essere smascherata dai dipendenti del negozio di telefonia. Difficilmente infatti avrebbe potuto dire di essere la titolare della carta d’identità, che è molto più anziana di lei. Ma alla fine il trucco è stato scoperto dai Carabinieri della Stazione di Castelleone. I militari al termine dell’attività investigativa hanno ricostruito la vicenda. La badante, denunciata, dovrà rispondere, oltre che di truffa, del reato di sostituzione di persona.

© Riproduzione riservata
Commenti