6 Commenti

Eliminazione barriere:
marciapiedi nuovi e messa in
sicurezza di passaggi pedonali

La Giunta comunale, su proposta del Vice sindaco Andrea Virgilio e degli Assessori alla Mobilità Sostenibile Simona Pasquali e alle Politiche Sociali e della Fragilità Rosita Viola, ha approvato una nuova serie di interventi di abbattimento delle barriere architettoniche negli spazi pubblici, che sono fonte di disagio per la mobilità pedonale, per migliorare l’accessibilità e la fruibilità dello spazio urbano della città.

Il progetto prevede interventi su alcuni marciapiedi dove sono presenti dislivelli, pendenze trasversali eccessive o spazi estremamente ridotti, che impediscono all’utenza debole una deambulazione in autonomia e in sicurezza.

I lavori interesseranno via Benedetto Bergonzi, dove è previsto la realizzazione di un nuovo tratto di marciapiede sul lato sud della via, in modo da collegare piazza Bernardino De Lera a via Angelo Berenzi, andando a completare i lavori effettuati l’anno scorso per l’attraversamento in sicurezza della piazza.

Un secondo intervento riguarda via Giuseppina con la riqualificazione dell’area antistante l’ufficio postale, in modo da garantire la continuità di un percorso pedonale in sicurezza, separandolo fisicamente dall’area parcheggio.

In via Angelo Ottolini, all’altezza del civico 30, considerata la larghezza della strada, è prevista la realizzazione di un attraversamento pedonale con spartitraffico centrale dotato di un nuovo punto luce.

Altri due interventi di riqualificazione riguardano via Angelo Massarotti. Il primo, all’altezza dei civici 48 – 53F, ha la funzione di incrementare la sicurezza dell’attraversamento pedonale esistente, dotandolo di isole laterali, non sormontabili, che fungano da dissuasori di sosta, migliorando in questo modo la visibilità degli utenti della strada e installando inoltre due punti luce dedicati. Il marciapiede verrà raccordato con la sede stradale con uno scivolo e sarà posizionata una griglia per la raccolta delle acque meteoriche. Il secondo intervento interesserà l’attraversamento pedonale esistente all’altezza dei civici 84 – 103, con la rettifica della pendenza trasversale del marciapiede del lato est e il risanamento del piano di calpestio della sede stradale. L’importo complessivo degli interventi è di 55.000,00 euro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Fanno marciapiedi per abbattere le barriere e dopo? Uno in sedia a rotelle passa sulle strisce(nuove) e si incastra con le ruote nelle buche dell’asfalto(ante guerra)….non male

  • Giorgio Maggi

    Lodevole. Ma se poi fanno una grande inaugurazione come per la ciclabile di via Mantova e il 30% dei ciclisti ancora non la usa, in barba alla legge….Ovvero, sbandierare il tutto come grandi opere e poi avere pedoni che attraversano ovunque tranne che sulle strisce e non di rado, ciclisti che circolano sui marciapiedi e i pedoni e disabili costretti a camminare a bordo della carreggiata.

    • coD77

      Il ciclista sul marciapiedi non è un problema, generalmente scende e fa passare il pedone o il disabile.
      Il problema sono le macchine parcheggiate sui marcipiedi o nei posti per disabili.

      • Gianluca

        Il ciclista sul marciapiede, solo in rari casi scende e fa passare il pedone. Di norma è il pedone che deve spostarsi per lasciarlo passare.

      • Abiff

        Ha ragione, il ciclista sul marciapiede non solo scende sempre dal mezzo per far passare il pedone, ma gli da’ anche il baciamano.

        • coD77

          Scende dal marciapiedi, non dal mezzo.