Cronaca
Commenta4

Zagni provoca la Giunta: 'Sosta troppo cara, sperimentare tre ore gratis nel periodo natalizio'

Il capogruppo della Lega in Consiglio Comunale Alessandro Zagni interviene sulla situazione del commercio in centro città, a pochi giorni dall’inaugurazione della nuova pista commerciale ‘Shopping Village’ che in pratica va a raddoppiare l’offerta del CremonaPo. “Servono proposte concrete e definitive per agevolare lo shopping anche in città e riportare i cremonesi a frequentare stabilmente il centro storico.”, afferma il consigliere.
“A Cremona i parcheggi sono troppo cari. E’ un dato di fatto. E allora mi chiedo per quale motivo il Comune non metta in atto una serie agevolazioni per riportare i cremonesi nel centro città. Qual è la proposta shock per rispondere a questo problema? Le misure messe in campo finora sono state soltanto dei palliativi (penso ad esempio alle agevolazioni natalizie nel parcheggio di via Villa Glori) che nemmeno hanno ottenuto gli effetti sperati, e che se dovessero tornare confermerebbero la totale superficialità con cui l’amministrazione affronta questa problematica.

Ad esempio, perché non azzerare il costo orario delle strisce blu per le prime 3 ore in tutto il centro nel periodo natalizio? Almeno si avrà il tempo per fare gli acquisti e godersi la città. Servono segnali concreti per motivare i cremonesi a passare più tempo in centro e, di riflesso, a dare nuova vita al commercio”.

Zagni chiede chiarezza anche sulla questione Saba, ricordando che esattamente un anno fa, il 19 novembre 2018, la Giunta decise per la revoca della convenzione con il gestore romano. Il comune commentò la decisione dicendo che “la gestione pubblica ed univoca dei parcheggi […] consentirebbe di rendere maggiormente razionale ed efficiente il sistema, nell’ottica di miglioramento dei servizi della sosta offerta ai cittadini, ad esempio agevolazioni tariffarie”.

“Ebbene – dichiara Zagni – a distanza di un anno mi chiedo innanzitutto dove siano finite le promesse di agevolazioni tariffarie tanto millantate all’epoca, ma trovo ancor più assordante il silenzio del Comune sulla vicenda Saba. A 365 giorni di distanza non è cambiato nulla: i cremonesi non sono informati di come il comune stia portando avanti la questione. Sono curioso di sapere come sta procedendo, e di quali rapporti siano intercorsi con il gestore. Per questo motivo presenterò un’interrogazione in Consiglio Comunale. Se vogliamo far rivivere la città ed il commercio cominciamo abbassando il costo dei parcheggi”.

© Riproduzione riservata
Commenti